Quotidiano Nazionale logo
4 mag 2022

Maxi causa sui lavori al Torre Park In ballo soldi, danni e beni immobili

La società Perregrini di Milano ha citato in giudizio il Comune di Arcola per ipotetiche inadempienze. Era subentrata alla fallita Eco Costruzioni nel cantiere per parcheggio multipiano e centro polivalente

Il contenzioso tra amministrazione comunale e ditta appaltatrice è approdato in tribunale
Il contenzioso tra amministrazione comunale e ditta appaltatrice è approdato in tribunale
Il contenzioso tra amministrazione comunale e ditta appaltatrice è approdato in tribunale

Una causa milionaria si abbatte sul Comune di Arcola. La società Costruzioni Perregrini Srl si è rivolta al tribunale di La Spezia per ottenere giustizia rispetto a una vicenda che risale all’inizio del 2018, con l’intenzione di ottenere dal Comune un risarcimento danni che peserebbe moltissimo sulle casse di palazzo civico, non solo in termini economici per la vicenda del cosiddetto ‘Park della Trina’. Per capire di cosa parliamo, però, bisogna fare un bel viaggio indietro nel tempo. Partiamo dal 2013 quando viene approvato il progetto definitivo primo e secondo lotto funzionale per la realizzazione di un centro polifunzionale con annesso parcheggio pubblico e riqualificazione della piazza a servizio del centro Storico. Primo intervento da 3 milioni e 715mila euro circa per centro funzionale e parcheggio, poi opere di completamento, riqualificazione del percorso pedonale fino a piazza Garibaldi per altri 82.889 euro. Tutto finanziato con fondi Par Fas 20072013 La gara viene affidata a un’Associazione temporanea di imprese di cui è capogruppo la Eco Costruzioni e mandante la Cooperativa Scs ma nel 2017 il contratto viene rescisso per inadempimenti e ritardi. Siamo a settembre. A seguito della risoluzione del contratto si decide di affidarsi alla seconda classificata che era appunto la Costruzioni Perregrini Srl. Di tutto l’appalto, lavori aggiudicati per 2 milioni e poco meno di 900mila euro, si scorpora quanto già realizzato, circa un milione e 44mila euro, si affida il resto alla seconda classifica riconoscendo anche una cifra ulteriore di ingresso per lavori complementari di ripresa del cantiere, per 237mila euro e si va all’affidamento a marzo del 2018. Il tempo stimato per la conclusione dell’opera era intorno ai 14-16 mesi. A gennaio dell’anno scorso il centro polivalente e il parcheggio di via Trina avevano anche un nome, Torre park e Pentagona, per rendere omaggio al monumento meglio ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?