L’ufficiale divenuto partigiano. Studenti di Brema e Sarzana sulle orme di Rudolf Jacobs

Il militare tedesco scelse di unirsi alla Brigata Muccini e fu ucciso in azione il 3 novembre 1944. Due giorni di scambi e visite guidate nei luoghi simbolo della Resistenza al nazifascismo.

L’ufficiale divenuto partigiano. Studenti di Brema e Sarzana  sulle orme di Rudolf Jacobs

L’ufficiale divenuto partigiano. Studenti di Brema e Sarzana sulle orme di Rudolf Jacobs

La delegazione dell’istituto Hermann Böse di Brema, composta da 7 studenti, dalla vice preside Christine Stangi e dalla docente Louisa Luetjen, è stata accolta a Sarzana dal Parentucelli Arzelà e dall’Anpi. Il gemellaggio è legato alla figura di Rudolf Jacobs, l’ufficiale della Marina militare tedesca nato a Brema passato nelle fila della Brigata Muccini e morto il 3 novembre 1944 durante un’azione partigiana.

Per il Parentucelli Arzelà hanno partecipato alla due giorni le classi 3Bafm, 3CS, 3DS, 3G, 4BS, 4BC, 4M, 5G e 4BC, coordinate dai Ilaria Casabianca Ilaria, Giovanna Amodio, Simone Bacchelli, Andrea Bernardini, Alessandra Donno, Valentina Malfanti, Paolo Mazzoli, Barbara Minosa, Rosa Iosue, Luigi Pace, Emmanuelle Siriu, Francesca Rapallini, Valentina Camilli; per l’Anpi presenti Denise Murgia e Susanna Chiappucci. Christine Stangi ha spiegato come si è svolto il lavoro di ricerca su Jacobs dei ragazzi tedeschi, durato due anni, anche grazie alla collaborazione della giornalista Ulrike Petzol. Lo scorso anno, in occasione della presentazione del libro di Carlo Greppi su Jacobs, “Il buon tedesco”, l’autore e Denise Murgia sono stati ospitat dalla Böse e hanno avuto modo di porre le basi per questo scambio culturale tra le due città e le due scuole.

Nella due giorni sarzanese, i ragazzi di Brema e del Parentucelli Arzelà hanno visitato il Museo Audiovisivo della Resistenza a Fosdinovo guidati da Simona Mussini. Poi San Terenzo Monti guidati da Roberto Oligeri, che ha raccontato – testimone indiretto – la strage del 19 agosto 1944. Il secondo giorno è stato dedicato alla scoperta di luoghi e protagonisti dell’antifascismo sarzanese e della storia della città. Gli studenti di Brema hanno anche ripercorso il cammino fatto da Rudolf Jacobs e dal suo attendente austriaco “Paul” per unirsi ai partigiani della Muccini: il greto del Calcandola, dove avvenne l’incontro con Piero Galantini, il comandante “Federico”. Infine visita a Canepari accolti da Fiorella Arfanotti, attuale proprietaria della casa dove dormivano Jacobs e Galantini.