L’attività dei centri estivi. Divertimento e socializzazione tra laboratori, gite e piscina

Aiuto concreto ai genitori che lavorano e non sanno a chi lasciare i figli dopo la fine della scuola. La gestione e la realizzazione operativa sono state affidate alla Cooperativa Lindbergh.

L’attività dei centri estivi. Divertimento e socializzazione tra laboratori, gite e piscina

L’attività dei centri estivi. Divertimento e socializzazione tra laboratori, gite e piscina

Tornano le attività per bambini e ragazzi dai 6 ai 14 anni a a Vezzano, riparte da domani il servizio di centri estivi diurni promossi dal Comune che consentiranno alle famiglie di poter lavorare con tranquillità lasciando i figli in luoghi dove si divertiranno e socializzeranno .

Si svolgeranno in due turni, da ieri e fino al 26 luglio e dal 26 agosto al 6 settembre, in due sedi a scelta: al centro sociale a Fornola in orario dalle 8,30 alle 12,30 nei giorni di lunedì, martedì, mercoledì e venerdì mentre il giovedì dalle 8,30 con orario prolungato fino alle 14,30. L’altra sede sarà il centro sociale a Vezzano capoluogo in orario dalle 8 alle 13 da lunedì a venerdì.

La gestione e realizzazione operativa delle attività dei centri diurni sarà curata dalla Cooperativa Lindbergh , in ogni centro saranno presenti almeno due educatori oltre a personale ausiliario per le operazioni di pulizia dei locali. L’ammissione al servizio avviene con presentazione della domanda di iscrizione al servizio sulla modulistica predisposta dall’ufficio comunale.

Il costo del servizio da corrispondere alla Cooperativa Lindbergh è stimato in complessivi 22.600 euro per tutta la durata delle attività che saranno molteplici: laboratori di lettura, musicali, manuali, gioco libero e organizzato, anche gite sul territorio, una giornata in piscina una volta la settimana per il centro di Fornola, due serate di divertimento sotto le stelle per il centro di Vezzano, Il coordinatore esecutivo e organizzativo delle attività è Mariangela Manuguerra supportata per tutto il servizio da personale qualificato.

Cristina Guala