Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
3 ago 2022

Marinella, incendio nella notte. In cenere un centinaio di sdraio e lettini

Le fiamme, di probabile origine dolosa, hanno distrutto la terrazza in legno e per fortuna non si sono propagate al resto della struttura

3 ago 2022
massimo merluzzi
Cronaca
Ecco come si presentava ieri mattina la terrazza del bagno Pitì dove si trovavano le sdraio e i lettini (foto Massimo Pasquali)
Ecco come si presentava ieri mattina la terrazza del bagno Pitì (foto Pasquali)
Ecco come si presentava ieri mattina la terrazza del bagno Pitì dove si trovavano le sdraio e i lettini (foto Massimo Pasquali)
Ecco come si presentava ieri mattina la terrazza del bagno Pitì (foto Pasquali)

Sarzana, 4 agosto 2022 - La buona sorte ha voluto che le fiamme facessero saltare l’energia elettrica attivando il segnale di allarme collegato al telefono dei titolari. Ancora qualche minuto e il fuoco avrebbe completamente raso al suolo lo storico stabilimento balneare "Pitì" una spiaggia libera attrezzata che fa parte da oltre 50 anni della tradizione marinara sarzanese. L’incendio è divampato intorno alle 2 del mattino riducendo in un ammasso nero un centinaio di sdraio e lettini sistemati nella terrazza in legno che domina la spiaggia all’ingresso della struttura di via Litoranea. Un danno di una decina di migliaia di euro, ma non è certamente l’aspetto economico a preoccupare. La scoperta del fuoco è avvenuta perchè il calore delle fiamme che si stavano avvicinando al bar ha fatto saltare l’interruttore e così i titolari dello stabilimento Sara Sambuelli e Mariglen Akulli sono stati avvisati dal collegamento telefonico mentre erano a casa. Sul principio hanno pensato a un calo di energia elettrica e si sono precipitati, abitando a pochi chilometri, per non correre il rischio di un black out ai frigoriferi in questo periodo ben forniti di generi alimentari, bibite e gelati. Ma avvicinandosi al mare hanno visto le lingue di fuoco illuminare l’orizzonte e hanno immediatamente chiamato i vigili del fuoco. Lo scenario era desolante. Centinaia di lettini che la sera vengono tolti dalla spiaggia e sistemati nella terrazza in legno insieme ai tavoli all’aperto dove i clienti pranzano erano accesi come fiammiferi. I vigili del fuoco hanno lottato contro le fiamme per ore prima di domarle, evitando che raggiungessero il casottino del bar-cucina e a seguire gli altri spazi in legno adibiti a servizi igienici e magazzino. Sarebbe stato un disastro, sventato davvero per un attimo. I titolari hanno preferito non commentare l’episodio, ancora scossi e distrutti dal nuovo attacco che ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?