Quotidiano Nazionale logo
8 mag 2022

Il dopo partita in finisce a botte Arrivano i soccorsi e la polizia

Il clima si era surriscaldato già durante i 90 minuti di gioco di Inter - Empoli. Poi si è passati alle vie di fatto

Al fischio finale non si sono abbracciati "forte" e neppure scambiati le magliette in segno di fair-play ma molto più concretamente si sono presi a schiaffoni. La tensione era durata per oltre 90 minuti ma quando l’Inter ha vinto la partita tornando, momentaneamente, in testa al campionato è esplosa tutta la soddisfazione mescolata anche a quella adrenalina covata per tutta la partita e alimentata dalle battute degli altri spettatori. E così tra una parola e l’altra è scoppiata la zuffa che ha visto intervenire l’automedica del 118 e successivamente anche la polizia e i carabinieri. Nessuno scontro tra gruppi ma soltanto tra due tifosi, uno interista e l’altro non certamente dell’Empoli, che l’altro pomeriggio si sono affrontati dopo aver seguito la partita tra le due squadre al bar. Un pomeriggio vecchio stile che, in tempi di televisione digitale, piattaforme varie e dopo i divieti dettati dai dispositivi sanitari, sembrava riportare indietro in un passato lontano.

Per l’occasione un locale cittadino ha deciso di trasmettere l’anticipo del campionato di serie A e quando l’Inter si è trovata sorprendentemente sotto due reti il tifoso nerazzurro è stato preso di mira da altri sportivi. A una parola ne ha fatto seguito un’altra e così quando la squadra milanese ha iniziato la rimonta anche il sostenitore oggetto delle prese in giro ha riacquistato fiducia e vigore iniziando la sua personalissima partita contro tifosi misti di altre squadre aggiungendo sale e pepe alla contesa. Al triplice fischio qualcuno ha esultato, ma non il tifoso interista finito invece a gambe all’aria mentre l’altro ha accusato comunque il colpo. Gli avventori hanno chiamato i soccorsi e di conseguenza anche le forze dell’ordine. I due litiganti se la caveranno con pochi giorni di referto e poi decideranno, eventualmente, come regolare la personalissima questione.

m.m.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?