Paura al pronto soccorso: aggredisce i sanitari e distrugge macchinari molto costosi

E’ accaduto nell’ospedale San Bartolomeo di Sarzana dove l’uomo era ricoverato. Alla notizia delle dimissioni è andato in escandescenze

E' intervenuta la polizia
E' intervenuta la polizia

Sarzana, 12 febbraio 2024 – Brutto episodio di violenza nel pronto soccorso dell’ospedale San Bartolomeo di Sarzana dove un uomo ha aggredito il personale medico distruggendo, durante la colluttazione, alcune costose attrezzature sanitarie.

Il 36enne, poi arrestato dalla polizia, era stato ricoverato nella struttura, ma dopo essere stato curato non aveva intenzione di lasciarla, all'ennesima richiesta dei medici di liberare il posto per la degenza di altri pazienti è andato in escandescenze scaraventando a terra per ben due volte apparecchiature sanitarie e inveendo contro i dottori e i paramedici presenti. L'intervento della polizia di Sarzana ha riportato la calma.

L'uomo era già noto alle forze dell'ordine per i numerosi interventi che lo avevano visto protagonista per reati in materia di stupefacenti e contro il patrimonio e il 10 febbraio era stato fermato per aver danneggiato buttandoli in terra numerosi ciclomotori parcheggiati lungo una via del centro di Livorno.