Quotidiano Nazionale logo
7 mag 2022

Da Federer a Sinner Quanti campioni sono passati di qui

Il ‘Città di Prato’ ha visto non poche edizioni memorabili nei suoi 38 anni. A partire da quella del 1997, che portò alla ribalta un 16enne elvetico, Roger Federer (foto), destinato a scrivere la storia del tennis. Federer, però, non è l’unico big ad esser passato da Prato in giovane età. I risultati maturati lo scorso anno nel circuito Open, hanno portato all’attenzione, nella storia del torneo laniero, l’edizione 2013. In un primo momento l’esaltazione andò verso Sasha Zverev, che in quell’edizione arrivò da terzo favorito e fu superato in finale. Il tedesco di origine russe, ha raggiunto la Top 10 nel luglio 2017 e a novembre raggiunse il suo best ranking con la terza posizione mondiale. La lente di ingrandimento su quel tabellone va però allargata a chi è riuscito a conquistare il gradino più alto del tennis mondiale, Daniil Medvedev, che nel 2013 si aggiudicò il torneo internazionale Under 18 ‘Città di Prato’ battendo in finale Zverev per 2-1 (6-4, 3-6, 6-4). Insieme al vincitore di quel torneo bisogna ricordare Karen Khachanov, anche lui entrato a far parte dei migliori 10 della classifica Atp (al numero 8) e Matteo Berrettini, che perse al primo turno dal peruviano Wilder Pimendel per 6-3, 6-3. E poi ancora Sinner in tempi più recenti. Oppure tra il 1995 e il 1997 i trionfi di Tommy Haas, Ivan Ljubicic e, come detto, Federer. Nel 2003 invece fu la volta di Andy Murray. Al femminile come non citare Yulia Putintseva, Roberta Vinci, che alzò il trofeo nel 1999, e le russe Vera Zvonareva e Dinara Safina.

L. M.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?