Frana, la strada 325 riapre a senso unico alternato per tutti i veicoli

Dal 28 marzo la circolazione sarà regolata da un semaforo

Le lunghe code in Valbisenzio dopo la frana alle Coste (foto Attalmi)

Le lunghe code in Valbisenzio dopo la frana alle Coste (foto Attalmi)

Prato, 22 marzo 2024 - A quasi un mese dalla frana, che si è staccata dalla montagna in località Le Coste – Camino, nel Comune di Vaiano ed ha interrotto i collegamenti con la Val Bisenzio, ora c'è una data certa per la riapertura della strada. Da giovedì 28 marzo alle ore 14 tutto il traffico, pesante e leggero, potrà tornare a percorrere la strada regionale 325 a senso unico alternato, attraverso la regolazione della circolazione con un semaforo.

Un grandissimo risultato per il quale ha lavorato con forza il presidente della Provincia di Prato, Simone Calamai: «La priorità per me è sempre stata la sicurezza di chi percorre la sr325 e in queste settimane, grazie allo straordinario sforzo, impegno e competenza della squadra di tecnici, incaricati dalla Provincia, della ditta Sandretti, degli operatori della Provincia stessa, oggi siamo in grado di dare una data per la riapertura. Per me era fondamentale ripristinare i collegamenti con la vallata per garantire la sicurezza dei soccorsi, per ridare ossigeno alle attività economiche che in queste settimane hanno fatto enormi sacrifici, per tutti i cittadini che hanno subito tanti disagi ed hanno dovuto percorre le strade secondarie. Ora finalmente ci siamo e da giovedì prossimo la situazione potrà ritrovare maggiore normalità in vista della completa riapertura a doppio senso di circolazione per la quale stiamo lavorando con forza. Una data che ci consente, anche in vista della Pasqua, di riaprire la strada e dare la possibilità a tutti di raggiungere agevolmente la vallata».

La decisione di riaprire arriva a seguito dei risultati delle ulteriori indagini e degli approfondimenti geologici e geofisici, effettuati dai tecnici incaricati dalla Provincia nei giorni scorsi, tra mercoledì e giovedì, che hanno consentito di stabilire il cronoprogramma degli interventi di messa in sicurezza entro il prossimo giovedì, data della riapertura a senso unico alternato. «Sulla base degli aggiornamenti e del programma dell'avanzamento dei lavori sul fronte di frana, siamo in grado di poter finalmente riaprire a senso unico alternato- conclude Calamai- Lo sforzo della Provincia continua e i lavori andranno avanti senza sosta perché il nostro obbiettivo rimane la riapertura a doppio senso il prima possibile».