Bruno Rosi, titolare del bar
Bruno Rosi, titolare del bar

Prato, 9 maggio 2019 - 'La mia famiglia ha gestito questo bar dall’inizio del secolo scorso, ormai sono 100 anni. Ma da agosto lasceremo ad un ragazzo cinese. Siamo stanchi di essere puniti per il degrado al posto dei veri responsabili». Il titolare del bar Andrei di via Magnolfi, Bruno Rosi, ha deciso di passare la mano e il suo addio al centro storico è pieno di rabbia.

Una rabbia che oggi pomeriggio ha espresso anche alla leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni durante la sua visita in città per sostenere il candidato del centrodestra Daniele Spada. Meloni ha espresso la sua vicinanza al commerciante.

«L’anno scorso mi hanno fatto chiudere per una settimana a causa delle persone che stazionano qui davanti al mio bar – ha detto Rosi a Meloni – Ma io cosa c’entro? Perché invece di punire me non fanno rispettare i fogli di via?». Rosi si riferisce alla chiusura di sette giorni imposta dalla questura lo scorso luglio. La decisione venne presa a tutela dell’ordine pubblico sulla base del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza. In particolare venne contestata la presenza continua di pregiudicati e spacciatori sia all’interno del bar sia nelle immediate vicinanze.

Leonardo Biagiotti