Il blitz dei vigili urbani
Il blitz dei vigili urbani

Prato, 9 luglio 2019 - Un asilo abusivo con bambini di 3/4 anni, gestito senza le autorizzazioni, è stato scoperto dal personale dell’unità operativa commerciale, amministrativa e anticontraffazione della polizia municipale, coadiuvato dal personale dei servizi educativi del Comune. La struttura aveva sede nella centrale via San Vincenzo, vicino a porta Pistoiese ed aveva il nome di Associazione culturale "Lucky star", ma in realtà si trattava di un’attività imprenditoriale e a tutti gli effetti, una struttura educativa stabile con la presenza di bambini molto piccoli, tutti di nazionalità cinese, di età compresa appunto tra i 3 a 4 anni.

Il tutto era gestito in condizioni di completa irregolarità: la struttura educativa aveva sede in un locale con destinazione commerciale e dunque non poteva ospitare i bimbi in base alla normativa che prevede la destinazione specifica alla finalità scolastica/educativa, né esistevano autorizzazioni abilitative o sanitarie. Al momento dell’intervento erano presenti 8 bambini ed una educatrice di nazionalità cinese che li ha accudiva.

Sono stati immediatamente chiamati i genitori per l’affidamento dei piccoli alle loro famiglie. Al titolare dell’associazione sono state contestate numerose violazioni che vanno dalla struttura educativa abusiva svolta senza alcun titolo, alla mancanza delle prescritte autorizzazioni sanitarie per la preparazione dei cibi, alla destinazione d’uso dei locali non idonei alla attività.

Al termine delle operazioni sono state elevate una serie di sanzioni per un importo totale di circa 3500 mila euro. La struttura è stata sottoposta a sequestro amministrativo, imponendone la chiusura.