Prato, 27 luglio 2018 - Confermati gli arresti domiciliari per don Paolo Glaentzer, 70 anni, parroco dell'hinterland fiorentino, accusato di violenza sessuale aggravata su minore. Il gip Francesco Pallini ha respinto la richiesta della Procura per la custodia in carcere. Don Glaentzer, difeso dall'avvocato Valeria Fontana, quindi resterà ai domiciliari in una residenza diversa e non in parrocchia com'era stato disposto lunedì sera dopo che fu trovato in auto in atteggiamenti intimi con una bambina di dieci anni.

A notare cosa stava accadendo è stato un vicino, che ha quindi avvertito i carabinieri. Una vicenda che ha lasciato sotto choc la provincia di Firenze. 

Durante l'interrogatorio davanti al pm don Glaentzer ha detto di non sapere l'età della bimba: «Ignoravo l'età, pensavo che avesse qualche anno in più, tipo 14, 15 anni».  Il prete ha confessato anche di aver avuto incontri analoghi con la bimba «almeno altre tre volte», specificando poi che era sempre stata la piccola a prendere l'iniziativa.