Quel giorno perfetto: Wenders al Garibaldi

Mercoledì sera al cineforum Il Garibaldi di Prato, presentazione e proiezione del film Perfect days di Wim Wenders. Giovedì al Terminale, proiezione di 20 Days in Mariupol di Mstyslav Chernov.

Quel giorno perfetto: Wenders al Garibaldi
Quel giorno perfetto: Wenders al Garibaldi

A Il Garibaldi nuovo appuntamento con Quel giorno perfetto, il cineforum del mercoledì: nove incontri con il meglio del cinema contemporaneo, presentati e commentati, con la partecipazione del pubblico, da Carlo Pellegrini. Domani sera alle 20.30 sarà la volta di Perfect days, l’ultima acclamata regia di Wim Wenders. Il regista tedesco ha diretto un film che, citando ed omaggiando Yasujirō Ozu (uno dei mestri del cinema giapponese), e regala allo spettatore un "viaggio" in Giappone. Perfect days è un film fatto di attese, di estasi della lentezza, di rivelazioni in un percorso che può essere simile a sé stesso e invece scopre ogni volta qualcosa di nuovo. Un lungometraggio che, con semplicità sconvolgente, ci avvicina alla poesia del quotidiano. Un film che parla di passato con la modernità del futuro. Con uno straordinario protagonista: Kōji Yakusho.

Anche al Terminale una rassegna da cinefili, Mondovisioni, che giovedì alle 21 propone 20 Days in Mariupol di Mstyslav Chernov, in versione originale con sottotitoli. Alla vigilia dell’invasione russa dell’Ucraina, una squadra di giornalisti entra nella città portuale di Mariupol. Durante il successivo assedio, i reporter, unici rimasti, lottano per raccontare le atrocità della guerra, finché circondati dai soldati russi si rifugiano in un ospedale, in trappola. Il regista e giornalista ucraino Mstyslav Chernov si chiede se filmare ancora possa fare qualche differenza, ma sono gli stessi cittadini di Mariupol a implorarlo di continuare.