Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
13 apr 2022
sara bessi
Cronaca
13 apr 2022

Vaccino Covid: la quarta dose debutta nelle Rsa pratesi. Si inizia con gli anziani

Gli ospiti di Casa Serena saranno vaccinati da un medico di medicina generale

13 apr 2022
sara bessi
Cronaca
wef
Operatori sanitari
wef
Operatori sanitari

Prato, 14 aprile 2022 - Da domani iniziano le somministrazioni delle quarte dosi di vaccino anti Covid nelle Rsa pratesi. Si parte dalla Rsa Casa Serena : la seconda dose di richiamo ( second booster ) sarà inoculata a una ventina di ospiti della casa di riposo e sarà un medico della medicina generale a occuparsi della somministrazione.

L’avvio è stato indicato dalla regione Toscana che da oggi alle 16 apre le prenotazioni sul portale regionale https://prenotavaccino.sanita.toscana.it/ rivolte agli over 80 e agli over 60 fragili . Infatti, i cittadini che al momento hanno diritto alla quarta dose sono coloro che hanno compiuto o superato gli 80 anni di età, gli ospiti delle Rsa e coloro che sono inseriti nelle categorie a rischio e hanno un’età compresa tra i 60 e i 79 anni. Sul territorio pratese sono 16.857 gli over 80 che hanno ricevuto la terza dose e di questi, stando al monitoraggio settimanale delle vaccinazioni eseguito dall’Asl Centro, 25 hanno ricevuto la quarta dose. Nella fascia di età fra i 60 e i 69 anni contiamo 20.357 pratesi con terza dose, mentre 44 sono coloro a cui è stata somministrata la quarta dose. Infine, nella fascia fra i 70 e i 79 anni si registrano 19.737 pratesi con tre vaccinazioni e 43 coloro con la seconda dose booster. In totale sono candidati a ricevere la quarta dose 59.235 persone dai 60 anni fino agli ultraottantenni. Occorrerà che siano passati almeno 4 mesi dalla somministrazione della terza dose. Al momento sono esclusi coloro che hanno contratto il virus dopo la prima dose di richiamo, cioè dopo la terza dose. I vaccini utilizzati saranno a Rna messaggero.

Ecco le modalità di questa nuova fase vaccinale: gli ultraottantenni possono rivolgersi a medici di medicina generale, oppure ricorrere al portale online o alle farmacie . La somministrazione sarà effettuata sia dai medici di medicina generale sia nei centri vaccinali sia nelle farmacie. Gli over 60 fragili possono rivolgersi al portale online o ai medici di medicina generale. Per chi non potrà muoversi, l’Asl garantisce la vaccinazione a domicilio. "Partiamo con la somministrazione della quarta dose a tre categorie di persone più a rischio - commenta il presidente Eugenio Giani - Siamo la prima Regione a farlo e ne sono molto soddisfatto. Stiamo lavorando per essere in grado, nel caso in cui sia ritenuto utile, di partire a settembre con la quarta dose a tutti coloro che si vorranno sottoporsi al secondo richiamo".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?