CronacaNuova pista di Peretola I pro e i contro

Nuova pista di Peretola I pro e i contro

Nuova pista  di Peretola  I pro e i contro
Nuova pista di Peretola I pro e i contro

Nuova pista di Peretola: quali saranno le caratteristiche e le compensazioni? A Poggio a Caiano si è tenuto il dibattito pubblico organizzato dall’associazione "In pista!" al circolo Ambra ma scarsa è stata la partecipazione. L’incontro ha riepilogato quanto già emerso nel corso del dibattito che si è tenuto in varie città e le zone maggiormente interessate dai sorvoli sono Capalle (250 metri) e Fontanelle-Cafaggio (500-480 metri) ma la nuova pista "risparmierà" 40 ettari di occupazione, rispetto alla precedente versione.

I relatori (Diego Arnone, il pilota Andrea Romagnoli, il vicepresidente dell’associazione In Pista! Giacomo Tesi) hanno illustrato tutti gli aspetti tecnici del progetto per un’area vasta che va da Firenze a Pistoia, oltre a mostrare video di sorvoli e le caratteristiche degli aerei: ad esempio i Boeing 777 non potranno mai atterrare o partire perché "fisicamente" non entrano negli spazi di parcheggio e di manovra previsti.

Peretola, inoltre, è uno dei pochi aeroporti serviti dalla tramvia che raccoglie il 60% dei passeggeri. Per i Comuni medicei il rischio di aggravare i sorvoli e l’inquinamento acustico e ambientale non c’è e comunque i decibel di rumore sono lontani da quelli delle zone critiche dell’area Brozzi-Quaracchi. "Ho partecipato agli incontri dei Comitati del No aeroporto e a quelli favorevoli alla nuova pista. Consiglio a tutti di acquisire elementi certi e tecnici andando oltre le posizioni ideologiche, di partito e lasciando il sentito dire", dice Belinda Guazzini, consigliera di Senso Civico a Carmignano e unico rappresentante politico presente al dibattito.

M. Serena Quercioli