Le edicole "Siamo presìdi, meritiamo aiuti"

Ieri sera l’iniziativa in piazza San Francesco. Presenti anche il sindaco Biffoni e l’assessore al commercio Squittieri: "L’attenzione c’è" .

Le edicole "Siamo presìdi, meritiamo aiuti"

Le edicole "Siamo presìdi, meritiamo aiuti"

Edicole aperte sino a tarda sera per sensibilizzare istituzioni e clienti sulla crisi dell’editoria e per ribadire il ruolo fondamentale che rivestono nella società. La "Notte delle edicole" ieri sera ha riscontrato numerose adesioni a Prato e in provincia e nasce da un’iniziativa del Sindacato nazionale giornalai per chiedere adeguate misure di sostegno alla categoria. A Prato edicola aperta e illuminata in piazza San Francesco dove Alessio Pollastri ha riunito una quindicina di colleghi e insieme hanno incontrato il sindaco Matteo Biffoni, l’assessore al commercio Benedetta Squittieri e l’assessore al centro storico Giacomo Sbolgi. Tanti anche i cittadini che si sono avvicinati all’edicola per capire i motivi dell’insegna accesa così fuori orario. "L’adesione – spiega Alessio Pollastri – è andata al di sopra delle aspettative e da parte degli amministratori c’è stata la volontà di recepire le nostre istanze. Il sindaco e l’assessore ci hanno chiesto di fargli avere le nostre richieste. Le edicole hanno tante potenzialità, sono un presidio sociale nelle città e nei paesi perché aperte con lungo orario ma per sopravvivere c’è bisogno di maggiori tutele, di interventi ministeriali e di incentivi per i giovani". "Siamo venuti a testimoniare la nostra vicinanza alle edicole – ha detto l’assessore Squittieri – perché le edicole sono presidi fondamentali anche per il centro storico. Siamo sempre stati al loro fianco, consentendo di erogare servizi pubblici, ad esempio dai pagamenti T-Serve al rilascio dei certificati e inserito, nel regolamento, la possibilità di ampliare la merceologia di vendita. Ci rendiamo conto che non è sufficiente ma noi ci siamo".

A Prato nell’ultimo anno circa 10 edicole hanno chiuso e anche in provincia la situazione non è delle migliori: a Poggio a Caiano su 3 edicole ne è rimasta una sola e a Carmignano nel 2023 due hanno chiuso e ne sono rimaste due, a Seano. A Seano ieri luci accese, titolare presente e tanto caffè caldo all’edicola Pista Rossa dove a portare il sostegno c’era il circolo Rinascita di Comeana: "Noi come circolo andiamo, non solo oggi, a sostenere le edicole del nostro territorio che credo purtroppo siano rimaste in due, entrambe a Seano. Forza"", dice Stefano Ceccarelli. Anche il Comune di Carmignano ha sostenuto la manifestazione: "Il Comune – dice il sindaco Edoardo Prestanti - riconosce il ruolo fondamentale per la democrazia dell’editoria ed è con tutti coloro che vivono e lavorano con l’editoria".

M. Serena Quercioli