Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
27 giu 2022

Incendi triplicati e pochi volontari. Gli angeli del bosco sono in affanno

Sono giorni di superlavoro per i soci della Vab: tutta colpa del caldo record e della siccità estrema

27 giu 2022
silvia bini
Cronaca
Incendi boschivi
Incendi boschivi
Incendi boschivi
Incendi boschivi

Prato, 28 giugno 2022 - La siccità, il caldo estremo, la carenza cronica di volontari e un piano operativo regionale da rispettare. Sono giorni di superlavoro per il settore dell’antincendio boschivo che deve confrontarsi con una statistica choc: + 140% incendi in Toscana nel 2022. L’ondata di caldo dovuta all’anticiclone Caronte, con temperature record unite a un lungo periodo senza piogge, ha contribuito a innescare nei primi cinque mesi dell’anno 211 incendi che hanno bruciato complessivamente 354 ettari di suolo contro gli 88 incendi dell’anno prima che di ettari ne avevano mandati in fumo 130. Il lavoro è triplicato, ma non la forza lavoro. Le Vab di Prato che oltre alla sede di via Veneto al Macrolotto conta le sezioni di Montemurlo, Valbisenzio e Comeana, è in prima linea nella prevenzione incendi, ma anche nella gestione delle riserve idriche per le zone collinari. In particolare i volontari occupano di monitorare il territorio collinare e portare acqua agli animali assetati. Un’emergenza che quest’anno si è fatta sentire con largo anticipo a causa delle temperature record che hanno già prosciugato torrenti e bacini. "Non è un’operazione banale, con la Protezione civile stiamo predisponendo il servizio per riempire gli abbeveratoi. In autonomia ci occupiamo della pozza di Foresto, sotto Casa Bastone che andiamo periodicamente a riempire per dare refrigerio agli animali". A parlare è Giuliano Distefano, 40 anni, da 20 impegnato come volontario dell’antincendio e oggi coordinatore della Vab di Prato (Il numero da chiamare per la reperibilità è 348.3420608) . "Cerchiamo di garantire la massima presenza in questo periodo di grande caldo e siccità: è dura perché le giornate sono lunghe e le emergenze tante, ma siamo una famiglia affiatata. Certo - ammette - forze in più servirebbero".Quant’è difficile reclutare nuove leve: da gennaio ad oggi la Vab di Prato ha potuto contare ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?