Il turismo vola: boom di presenze. E ora le strutture non bastano più

Nel 2023 ottimi dati rispetto al 2022 (+71%) grazie anche ai cammini. I mesi più gettonati? Luglio e agosto

Il turismo vola: boom di presenze. E ora le strutture non bastano più

Il turismo vola: boom di presenze. E ora le strutture non bastano più

Non solo tessile e lavoro a Montemurlo. Continua il trend in crescita del turismo: se fino a pochi anni fa i numeri di strutture ricettive e presenze erano vicini allo zero, adesso il Comune sotto la Rocca è quello della provincia che cresce di più in termini di arrivi e presenze. A dirlo sono i dati della "rilevazione del movimento turistico nelle strutture ricettive della provincia di Prato" per i mesi gennaio-settembre 2023.

I numeri evidenziano, rispetto al periodo gennaio-settembre 2022, una crescita degli arrivi dell’86,6% passando dai 3021 del 2022 agli attuali 5636, mentre le presenze registrano un +71,3% (dalle 7157 dello scorso anno alle attuali 12.261).

"Viviamo un effetto positivo dovuto a tanti fattori e siamo contenti perché anche quest’anno abbiamo un forte incremento di turisti sul territorio, che arrivano a Montemurlo per motivi diversi, dal lavoro al turismo “puro” per svago. - dice Giuseppe Forastiero, assessore al turismo - Un volano interessante per la promozione è stato sicuramente tutto il lavoro fatto sui cammini, sul turismo lento e la promozione della collina. Pensiamo che lo sviluppo turistico di Montemurlo possa continuare e siamo convinti che la nostra realtà abbia tutte le potenzialità per attrarre anche altre strutture ricettive. I dati ci dicono che spesso chi vuole venire a pernottare a Montemurlo, soprattutto in alta stagione, ha difficoltà a trovare posto. L’invito, dunque, è d’investire su Montemurlo e sulle potenzialità ricettive di quest’area". L’offerta ricettiva montemurlese è composta da 16 strutture tra le quali un albergo 4 stelle, tre agriturismi, cinque bed & breakfast per un totale di 218 posti letto e 92 camere. La permanenza media nelle strutture di Montemurlo è di due giorni e si arriva, non solo per lavoro ma, anche per turismo.

I picchi di presenze si registrano, durante i mesi di luglio e agosto, quando la maggior parte delle attività chiude per ferie: a luglio 826 arrivi per un totale di 2061 presenze e ad agosto 554 arrivi per 2059 presenze.

"D’altronde Montemurlo ha tutto - aggiunge Forastiero - si trova in una zona centrale, vicinissimo alle maggiori città d’arte, è ben collegato con l’autostrada, ha una bellissima collina ricca di storia, arte e natura e allo stesso tempo possiede un’area produttiva d’eccellenza che attrae un turismo business".