Federalberghi cambia pelle. Costituita l’associazione: "Pronti a promuovere Prato"

Il presidente è Sauro Venturi del President. "Vogliamo lavorare per la città"

Federalberghi cambia pelle. Costituita l’associazione: "Pronti a promuovere Prato"

Il presidente è Sauro Venturi del President. "Vogliamo lavorare per la città"

Federalberghi cambia pelle e si struttura in associazione. L’obiettivo è radicalizzare ancora di più la realtà che ad oggi racchiude 21 tra hotel e b&b, la quasi totalità delle strutture di Prato e provincia. Un tassello che si aggiunge allo storico cambio di consegne avvenuto a dicembre quando Rodolfo Tomada, storico patron dell’hotel Flora, dopo dieci anni ha ceduto la presidenza a Sauro Venturi, titolare dell’hotel President (in foto con Tomada).

"Ci siamo costituiti in associazione, un passaggio importante – spiega il presidente – già avviato da Rodolfo Tomada che fa parte del consiglio in qualità di presidente onorario. Siamo una realtà formata da 21 strutture che costantemente hanno il polso della situazione e che può avere un ruolo quando si parla di turismo, speriamo d’ora in poi ancora più forte".

Tra gli obiettivi 2024 di Federalberghi c’è la promozione del settore, oggi il 70% del business è ancora rappresentato dal turismo di lavoro trainato soprattutto dai pronto moda: "Prato sta iniziando ad essere apprezzata anche come meta turistica, adesso bisogna insistere per promuovere le eccellenze della nostra provincia – continua Venturi –. Parlo dell’enogastronomia, del ville Medicee, dei musei che stanno iniziando a fungere da catalizzatori". I periodi di alta stagione vanno da aprile a ottobre, con la punta massima a settembre in occasione delle iniziative e dei concerti del settembre pratese. Intanto i dati sulla presenze negli alberghi confermano un trend positivo: nel 2023 sono stati confermati gli ottimi risultati del 2022, anno eccezionale.

"Sono buoni anche i dati di questo primo trimestre dove si registrano presenze importanti di gruppi provenienti da fuori Europa, affiancati a viaggiatori indipendenti. Secondo le previsioni anche i prossimi mesi dovrebbero essere in linea: abbiamo già prenotazione per settembre e ottobre", aggiunge Venturi.

A livello ricettivo in città a breve, probabilmente entro la fine del mese, aprirà la prima catena di B&B Hotels, mentre per adesso non ci sono date sulla riapertura del Palace. Del consiglio direttivo oltre a Venturi e Tomada fanno parte Davide Bonari dell’Art Hotel con la carica di vicepresidente, Marco Vannini (tesoriere) dell’Hotel San Marco, Stefano Sabini dell’hotel Il Giglio (segretario) e Francesco Migneco del West Florence Hotel.

Silvia Bini