Fabiola Borrelli e i suoi "Angeli inquieti"

Domani, nella sala conferenze della biblioteca Lazzerini, si presenterà il romanzo di esordio di Fabiola Borrelli, "Angeli inquieti", che tratta di violenza di genere. L'evento è a cura del Centro Antiviolenza La Nara e saranno presenti l'autrice e la pittrice Giada Patricia Rossi.

Fabiola Borrelli e i suoi "Angeli inquieti"

Fabiola Borrelli e i suoi "Angeli inquieti"

Domani alle 17 nella sala conferenze della biblioteca Lazzerini si terrà la presentazione del romanzo di esordio di Fabiola Borrelli, dal titolo "Angeli inquieti. Un incontro casuale può cambiare la tua vita?", pubblicato da Edizioni Il Castello. L’evento è a cura del Centro antiviolenza La Nara e si inserisce nell’ambito della ricca rassegna ’Un autunno da sfogliare’.

Si tratta della storia d’amore di due ragazzi che si incrocia con i vissuti di persone a loro sconosciute ma che ne determinano inconsapevolmente l’andamento. Lui è Niko, orfano con un passato di violenze. Lei è Kimberly, una ballerina. Sarà Niko a trascinare lei in un vortice di violenza facendole credere che sia amore. Le operatrici del Centro Antiviolenza La Nara saranno presenti per leggere al pubblico brani significativi del romanzo. La narrazione dell’opera sarà il punto di partenza per intrecciare la storia di Kimberly e Niko al vissuto di tante donne che si rivolgono al Centro La Nara e ad aspetti che rimandano alla violenza di genere.

Saranno presenti l’autrice e la pittrice Giada Patricia Rossi con alcune delle tele che illustrano il volume.

Informazioni: centro di documentazione antiviolenza "La Nara"; telefono 0574 34472; [email protected]; www.alicecoop.ititeventi.