Carcere
Carcere

Prato, 17 settembre 2020 - Tre telefoni cellulari nascosti nel formaggio in un "pacco" destinato a un carcerato nel carcere di Prato. Un normale invio di generi alimentari, di quelli che le famiglie mandano ai detenuti, nascondeva in realtà tre smartphone con cui l'uomo avrebbe potuto comunicare con l'esterno. I telefoni sono stati trovati dagli agenti penitenziari. 

Dell'episodio, avvenuto circa una settimana fa, dà notizia la Uilpa polizia penitenziaria. "Il coordinamento provinciale Uilpa - afferma il segretario provinciale Ivan Bindo - si complimenta con gli operatori intervenuti, auspicando che la direzione si faccia promotrice di un azione di riconoscimento per l'impegno profuso, dimostrando capacità non comuni soprattutto in un periodo dove il carico di lavoro è condizionato dalla forte carenza di personale e dall'emergenza sanitaria nazionale Covid-19".