Capodanno cinese, grande festa con la sfilata del drago

Prato, pienone in piazza delle Carceri. Il corteo ha attraversato tutto il Macrolotto Zero

Prato, 3 marzo 2024 –  Un vero e proprio bagno di folla ha accompagnato la sfilata del capodanno cinese a Prato. Partito alle 9 dal tempio buddista di piazza della Gualchierina, il dragone si è diretto verso il Macrolotto Zero, dove moltissimi orientali (commercianti ma anche semplici cittadini) hanno accolto - con banchi di cibo e lo scoppio di petardi - il folto corteo, che successivamente è rientrato nelle vie del centro, fino all'arrivo in piazza delle Carceri. Qui, oltre a un consistente numero di curiosi, c'erano anche il sindaco Matteo Biffoni e vari assessori, in rappresentanza dell'amministrazione comunale.

"Prato è una città multietnica, dove l'integrazione è un valore importante. E questo evento ne è la dimostrazione”, le parole del primo cittadino. Al termine della sfilata, ecco performance di danza e musica tipiche della cultura cinese.

Insomma, una bella festa di di colori, costumi e bandiere. Una festa per tutte le età, che ha visto uniti giovani e meno giovani, e anche comunità differenti: quella cinese e quella italiana, ma non solo. Ad organizzare l'evento, al quale ha preso parte anche il console generale cinese, Wang Wengang, ci ha pensato l'Associazione buddhista della comunità cinese.

Per quanto riguarda il percorso, la sfilata si è mossa dal Tempio Buddhista verso piazza del Mercato Nuovo, attraversando successivamente via Bologna, via Porta al Serraglio, via Strozzi, via Marini, via Filzi fino a Borgonuovo, via Pistoiese, via Rossini, via Zipoli, via Pistoiese, via Castagnoli, via Giordano, con sosta presso il playground, via Marini (sosta), Porta Pistoiese, via San Vincenzo, piazza San Domenico. Il traguardo, come detto, è stata piazza Santa Maria delle Carceri, mentre l'anno passato ci si era fermati in piazza del Comune.