La festa medievale di Volterra
La festa medievale di Volterra

Volterra, 12 agosto 2019  - Città gremita di giullari, dame e musici fra giochi di bandiere, cortei e falconieri. E’ entrato nel vivo ieri il tradizionale appuntamento con ‘Volterra A.D. 1398’, festa medievale che nella prima domenica anche quest’anno ha attirato sul colle migliaia di visitatori, con gli incassi già superiori rispetto alla prima domenica di rievocazione dell’agosto 2018.

Un grande tuffo nel passato fra costumi, botteghe di artigiani, battaglie di cavalieri e pietanze di secoli fa: ieri come accadrà anche domenica prossima, da mattina a sera il centro storico ed il parco archeologico Fiumi hanno fatto rivivere un’atmosfera lontana secoli.

Imponente la macchina organizzativa dell’associazione VolterraADuemila6 e del suo esercito di volontari con le magliette gialle, del Consorzio Turistico e del Comune di Volterra, in collaborazione con le associazioni e le contrade cittadine.

Non solo i più piccoli, italiani e stranieri, sono attratti dal tiro con l’arco, dai cantastorie e dagli spettacoli che animano le vie e le piazze: dai figuranti alle bancarelle tutto è naturalmente in perfetto stile medievale, compreso ‘il Grosso’, la moneta dell’evento.

La festa medievale, aspettando la prossima domenica clou, continuerà anche tutta la settimana a partire da oggi alle 16,30 con una visita alla torre del Maschio della Fortezza medicea. Mercoledì 14 ancora una visita guidata, stavolta alla pinacoteca con ‘L’Arte a Volterra nel Medioevo’ (ore 17), mentre venerdì 16 sarà la volta di una visita al museo diocesano.

Sabato 17, invece, alle 17,30 in piazza dei Priori torna uno degli appuntamenti più attesi: il Palio dei Caci volterrani e alle 21,30, dopo il corteo storico, ci sarà il Palio del cero in versione estiva, per le tradizionali sfide tra contrade. In attesa di domenica prossima in cui ancora una volta la città tornerà da mattina a sera nell’Anno Domini 1398.