Verso il Vespa world day. Svelato il logo dell’evento: "Alberghi già esauriti"

Il simbolo della manifestazione sarà esposto sulla rotatoria degli elefanti. Il sindaco Franconi: "Un omaggio anche a chi ha lavorato e lavora in fabbrica".

L’elemento storico che ricorda i 140 dalla nascita della Piaggio e i 100 anni dall’arrivo degli stabilimenti a Pontedera e quell’ingranaggio simbolo della meccanica ma anche di dell’organizzazione impeccabile che sarà necessaria per far funzionare tutto al meglio. È stato svelato ieri mattina il logo dei Vespa World Days 2024 che dal 18 al 21 aprile accoglieranno oltre 10.000 vespisti da tutto il mondo a Pontedera e in provincia. Già dai prossimi giorni il logo sarà esposto al centro della rotatoria degli elefanti "come a ricordare fin da ora quale sarà l’appuntamento chiave del 2024".

Il sindaco Matteo Franconi ha sottolineato l’importanza di questo evento storico per la città. "È un riconoscimento ai vespisti – ha detto il primo cittadino – a significare che quei raduni, quegli eventi del Vespa Club organizzati in questi anni sono state gocce in un mare che poi è diventato un’opportunità, grazie alla fiducia guadagnata nell’organizzazione degli eventi, confermando l’attrattività del nostro territorio. Ma sono anche un omaggio a quegli uomini ed a quelle donne che hanno lavorato e stanno lavorando in Piaggio, che hanno costruito questo mito che è la Vespa che ci contraddistingue nel mondo e ci riempie di orgoglio. Gli alberghi sono già pieni, stiamo lavorando per accogliere tutte queste persone e presto sarà istituito un comitato organizzatore. Ci saranno tanti eventi in quei giorni, eventi culturali con spettacoli teatrali legati alla Vespa, proiezioni di film a tema con Cineplex e Arci e poi ci saranno presentazioni di libri, mostre al Museo Piaggio e al Palp e così via. Sarà necessario fare dei sacrifici, ma se è per festeggiare la Vespa e la grande azienda Piaggio, questa è senz’altro un’opportunità da cogliere, senza se e senza ma". Eugenio Leone, vicepresidente Vespa Club Pontedera, è entrato nei dettagli definendo l’evento "le nostre Olimpiadi". E sull’accoglienza.

"Dopo tre giorni dall’annuncio tutte le strutture ricettive della Valdera erano già piene – spiega – servirà creare un Vespa village e dei camping per ospitare le persone. I nostri centri sportivi con la loro capacità di ricezione diventeranno strategici. Verranno poi organizzati tanti eventi collaterali come i tour, sia in Pontedera ma anche in Valdera e sui monti pisani. I Vespa Club toscani collaboreranno e già li ringrazio per questo. E poi ci saranno le manifestazioni più a carattere vespistico (acrobazie, gimkana, prove regolarità ecc.) e quelle storiche, come la sfilata di eleganza". Le iscrizioni apriranno dopo le feste, dall’8 gennaio, sul portale Vespa World, per iscriversi basterà essere tesserati ad un Vespa Club.