Pisa, raduno in vista Test atletici il 10 luglio

Intanto si fanno largo le voci sulla futura squadra: Torregrossa è incedibile, Aquilani valuterà la rosa durante la preparazione in Lombardia

Pisa, raduno in vista Test atletici il 10 luglio

Pisa, raduno in vista Test atletici il 10 luglio

di Michele Bufalino

Il pre-raduno con i test atletici dei calciatori nerazzurri ha una data. La mattina del 10 luglio infatti la rosa del Pisa si ritroverà al San Rossore Sport Village per le visite mediche di rito che precederanno la partenza per Rovetta, prevista due giorni dopo. Sarà una lunga giornata nella quale sarà presentato alla città anche il nuovo tecnico Alberto Aquilani. L’idea da parte della dirigenza è quella di far valutare la rosa all’allenatore, intento ad adattare il roster al suo 4-3-3. Alcuni giocatori considerati tra i candidati ad andar via invece con il nuovo allenatore potrebbero adattarsi benissimo, di conseguenza Rovetta sarà un banco di prova importante. La società proverà a inserire al massimo 2 o 3 calciatori nuovi nel corso del ritiro in Val Seriana. Tra i nomi più caldi ci sono quelli di Alessandro Bianco e Filippo Distefano della Fiorentina oltre a Marco D’Alessandro del Monza, trattative in corso da parte dei direttori Kolarov e Giovanni Corrado. La società potrebbe provare a chiudere per uno di loro prima o durante il ritiro di Rovetta. Intanto arrivano segnali di grande stima per Ernesto Torregrossa. Il calciatore, secondo quanto raccolto, non è sul mercato e, anzi, non lo sarebbe mai stato, tanto che la società nerazzurra avrebbe anche declinato l’interessamento del Brescia giudicando il calciatore incedibile. Oltre a questo Torregrossa è sempre più testimonial nerazzurro a tutto tondo. Nei giorni scorsi infatti il giocatore è stato sommerso dai tanti bambini del Pisa Summer Camp che hanno visto proprio il numero 10 fare una sorpresa per l’evento finale dei campi estivi nerazzurri. Dopo i cuori e gli attestati di stima il rapporto tra la dirigenza nerazzurra e l’italo-venezuelano non potrebbe essere più solido di così. Sono stati accostati anche due calciatori ai colori nerazzurri.

Il Benevento infatti ha offerto al Pisa il terzino Gaetano Letizia, 33 anni, ma al Pisa non interessa, anche a causa di un ingaggio biennale coi sanniti da 450 mila euro a stagione. Il Palermo, che segue da vicino Beruatto e Sibilli, ha offerto ai nerazzurri il centrocampista offensivo Nicola Valente, ma anche in questo caso il giocatore non interessa alla società nerazzurra. In uscita invece a lasciare presto il Pisa potrebbe essere Artur Ionita. Secondo Sky infatti il moldavo sarebbe corteggiato dal Cosenza di Roberto Gemmi (che segue anche l’ex Lisi). Sempre sul fronte delle uscite insiste il Genoa su Tourè, ma ai liguri si è unito anche il Torino. La richiesta del Pisa è di 2,5 milioni di euro. Anche Pietro Beruatto è corteggiato da diversi club, dal Palermo passando per il Bologna e l’Empoli, ma la società nerazzurra, a parte alcuni sondaggi, non ha ancora ricevuto offerte concrete per il cartellino. Il Pisa, come noto, punta a una plusvalenza per il giocatore. In uscita infine a Rovetta sicuramente non ci saranno i giocatori ormai già ceduti come Lorenzo Lucca (prestito all’Udinese), Andrea Cisco (al Sud Tirol a titolo definitivo) e il duo Cristian Sussi e Davide Di Quinzio (al Fiorenzuola).