L’ex ospedalino acquistato dalla Bonifica

Il Consorzio di Bonifica 4 Basso Valdarno ha acquistato l'ex ospedalino di Ponte a Egola per trasformarlo in una nuova sede a servizio del territorio della Valdera. Un'operazione che riqualificherà un luogo da anni in disuso e rafforzerà la presenza del Consorzio nell'area.

L’ex ospedalino acquistato dalla Bonifica
L’ex ospedalino acquistato dalla Bonifica

Sarà l’ex ospedalino di Ponte a Egola a ospitare la nuova sede del Consorzio di Bonifica 4 Basso Valdarno. L’ente ha perfezionato l’acquisto dell’immobile di via Giordano Bruno dall’Asl Toscana Centro. Qui prenderanno posto gli uffici a servizio del territorio della Valdera, che si sposteranno quindi da un immobile in affitto (ubicato in via Curtatone e Montanara) a uno di proprietà. L’edificio dovrà però essere oggetto di importanti ristrutturazioni prima di tornare a essere fruibile. "Siamo soddisfatti che la nuova sede del Consorzio prenderà posto proprio nell’ex ospedalino, consentendo di riqualificare un luogo da anni in disuso – commenta Maurizio Ventavoli (nella foto), presidente del Consorzio di Bonifica 4 Basso Valdarno -. Si tratta di un’operazione che ci consentirà di spostarci in un edificio di proprietà senza variazioni di bilancio ma soprattutto di consolidare il nostro presidio del territorio, rafforzando così la presenza del Consorzio nell’area della Valdera".

"Si tratta di una data storica – commenta il sindaco di San Miniato Simone Giglioli -: con l’acquisto ufficiale da parte del Consorzio e la realizzazione della nuova sede, dopo 40 anni di abbandono si darà nuova vita a questa struttura nel centro di Ponte a Egola, trasformandola in un luogo a servizio di tutti. Un passaggio che darà anche carattere di stabilità alla presenza del Consorzio sul nostro territorio. Ringrazio quindi il presidente Ventavoli e l’assemblea per aver votato all’unanimità a favore dell’acquisto".