Finalmente tornati. Finito lo sciopero riecco bandiere e cori: "Un giorno perfetto"

La vittoria con il Palermo e la ‘sciarpata’ nerazzurra a fine partita "Stop alle polemiche e avanti uniti: è proprio quello che ci serve".

Finalmente tornati. Finito lo sciopero riecco bandiere e cori: "Un giorno perfetto"

Finalmente tornati. Finito lo sciopero riecco bandiere e cori: "Un giorno perfetto"

Il giorno più bello dell’anno calcistico nerazzurro è coinciso con il ritorno della Curva Nord all’Arena Garibaldi. Dopo tante problematiche legate all’impianto pisano, ieri è tornato il tifo più sentito, figlio del record stagionale di spettatori. Ufficialmente infatti gli 8141 spettatori di Pisa-Palermo sono il dato più alto dell’intera stagione, preceduto dagli 8030 di Pisa-Parma del 29 agosto 2023. Il tifo assordante dell’Arena è stato seguito anche dai messaggi del tifo organizzato.

"E adesso tutti insieme per il Pisa Sporting Club" è stato infatti lo striscione della Curva Nord, che ha invitato tutti a mettere da parte le divergenze nate nel corso dell’anno, tra tifo, società e amministrazione comunale. Poi un grido di dolore, con la speranza che un giorno ritornino le ’Trasferte libere’. Questo secondo striscione nasce infatti dall’impossibilità da parte dei tifosi di recarsi a Brescia nel fine settimana, per seguire il prossimo impegno dei nerazzurri, per una gara riservata esclusivamente ai possessori della tessera del tifoso. L’atmosfera dell’Arena è stata delle più belle. Marco Scialpi, 33 anni, impiegato, ha vissuto così questa giornata speciale: "Pasquetta bagnata, Pasquetta fortunata potremmo dire - dichiara il tifoso -. A posteriori possiamo dire sia servito questo allontanamento da parte della Curva Nord, perché ha smosso le acque. Sono contento del loro rientro sugli spalti". Scialpi è carico per il finale di stagione: "Sono ottimista, questa squadra ha tanti valori ancora parzialmente inespressi".

Gli fa eco Sara Chiasson, 32 anni, operaia: "Sono molto contenta perché si è vissuta una grande atmosfera, anche il tempo ha retto - afferma la tifosa -. Sono convinta che ora ci sarà un grande finale di campionato". C’è anche chi ha sfruttato la riapertura del curvino, come Enrico Tiberi, 24 anni, studente universitario: "Sono un tifoso del Grosseto, ma ho un bel legame con amici di Pisa e Viareggio - racconta Tiberi -. Ho avuto la possibilità di entrare all’Arena proprio grazie all’ampliamento del curvino. Da esterno ho vissuto una gran bella giornata di calcio, sono felice che la Curva mi abbia fatto sentire il suo calore. Serviva in ottica salvezza e magari anche alzando l’asticella pensando a un posto ai playoff". Infine la coppia di tifosi Andrea Scaramelli e Patrizia D’Orazio, si è goduta lo spettacolo dello stadio dalla tribuna: "Ci voleva una giornata così - dichiara Scaramelli, 70 anni, pensionato -. Sembra che tutto stia andando al suo posto. Finite le polemiche, il curvino finalmente sistemato, la curva che rientra, la vittoria del Pisa. E’ stata la giornata perfetta. Ora si può procedere uniti verso obiettivi comuni".

Così anche Patrizia D’Orazio, 53 anni: "Ho visto voglia, sentimento e attaccamento alla maglia. E’ tutto quello che basta a noi tifosi. Quando c’è questo, c’è tutto".