Borgo di Pietraia Un "amore" di concorso

I mille anni dell’angolo più antico di Casciana e un premio agli autori di prosa e poesia. Appuntamento al salone delle Terme

Borgo di Pietraia Un "amore" di concorso

Il Vicolo dell’Amore a Casciana Terme e l’associazione il Risveglio del Borgo

Passano i secoli ma nel Vicolo dell’Amore – l’angolo più antico e segreto del borgo di Pietraia, a Casciana Terme –, si sentono ancora molte parole d’amore. Nell’anno che ricorda il millennio di Corte Aquisana e della sua Torre, la terza edizione del concorso di scrittura – organizzato dall’associazione "Il risveglio del borgo" – "San Valentino 2024" ha visto la partecipazione di 68 autori con 77 testi fra prosa e poesia. Ampia e da tutta Italia la provenienza dei partecipanti: dalla Lombardia alla Sicilia, ma anche Veneto, Marche e Campania. Numerosa, ovviamente, la partecipazione della Toscana e in particolare della provincia di Pisa. Domani, dalle 16 nel salone delle Terme di Casciana, con la musica dell’insieme d’archi dell’accademia musicale di San Miniato, vi sarà la proclamazione delle migliori opere presentate al concorso, cinque per la prosa e cinque per la poesia, e l’assegnazione del premio Terme di Casciana ai due vincitori.

Una giornata alle Terme, brunch e aperitivo serale allo storico Gran Caffè delle terme di palazzo Poggi. Prodotti Conad e il vino di Badia di Morrona, i premi per le altre opere segnalate dalla giuria, composta da Piera Becherini, Rosa Galli Pellegrini, Paola Marini, la vicesindaco di Casciana Terme Lari Elisa Di Graziano. Presidente di giuria, il giornalista e scrittore Saverio Bargagna, che presenterà il suo libro ’Il più buono del paese’, storia di un altro concorso (ben più bizzarro) per raccontare con leggerezza e ironia un paese della provincia italiana.

Grande la soddisfazione dell’associazione Il Risveglio del Borgo per il successo di questa terza edizione del concorso: "Un bell’inizio – dichiara la presidente Martina Librizzi – per un anno importante che vuol ricordare i mille anni di un’identità di paese attorno alla medievale Corte Aquisana e alla sua Torre, l’altro riferimento di Casciana insieme alle terme. E il successo di partecipazione ci dice anche l’importanza dell’antica abitudine dello scrivere e affidare alla parole i propri sentimenti. Un ringraziamento di cuore a tutti, per il loro contributo. Prossimo appuntamento a fine luglio: rievocazione storica del millennio, ’A cena con la Contessa’... ovviamente Matilde di Canossa".