Andrea Bocelli al Festival di Sanremo
Andrea Bocelli al Festival di Sanremo

Lajatico, 7 febbraio 2019 - Lo stesso palco, la stessa standing ovation, lo stesso «chiodo» di pelle, tutto esattamente come 25 anni fa quando Andrea Bocelli ha vinto il Festival di Sanremo nella categoria nuove proposte con «Il mare calmo della sera» brano composto da Zucchero Fornaciari. Martedì sera, durante la prima puntata della 69sima edizione del Festival, Andrea Bocelli è tornato a cantare quella canzone all’Ariston in un duetto con il direttore artistico e presentatore Claudio Baglioni.
Con lui è salito sul palco un piccolo grande pezzo del suo mondo: la sua terra di origine, Lajatico. «È stata una serata emozionante – ha commentato il sindaco Alessio Barbafieri – bella artisticamente e toccante dal punto di vista umano per quel simbolico passaggio generazionale».
In diretta televisiva andrea bocelli si è tolto il giubbotto di pelle, lo stesso che indossava per il suo primo sanremo, e lo ha consegnato al figlio matteo prima di duettare con lui nel singolo in cima alle classifiche mondiali fall on me. un gesto di augurio per il futuro e la carriera.
«L’altra cosa che ci ha fatto piacere – ha continuato Barbafieri – è che sia stato ricordato il nostro evento al Teatro del Silenzio a Lajatico. Stamattina (ieri per chi legge, ndr) tutto il paese non parlava d’altro. E in molti nei bar si sono ricordati di come il nostro paese accolse Bocelli 25 anni fa quando tornò vincitore da Sanremo. Sono passati molti anni ma lo ricordo anche io, il suo rientro fu atteso come succede per gli eroi».
Un’esibizione che ha emozionato il pubblico e che ha fatto registrare il picco di ascolti. il numero di 15 milioni e 662 mila spettatori è stato registrato alle 21.46 proprio durante il duetto di andrea e matteo bocelli. un orgoglio per il piccolo paese dell’alta valdera che si è riversato nei tanti commenti sui social soprattutto quando il nome di lajatico è stato elencato tra le date internazionali del tour del cantante. sul palco dell’ariston, però, l’altra sera c’è stata anche un’altra piccola sorpresa la presenza di ilaria bartalini che da anni lavora nell’organizzazione del teatro del silenzio.
«Mi sono ritrovata improvvisamente valletta – racconta – questo succede quando il lavoro diventa altro e quando la fiducia da entrambi i lati è massima». ilaria bartalini è salita sul palco per aiutare andrea a togliersi la giacca e passarla al figlio in questo simbolico passaggio di testimone. «E' stato divertente ed emozionante frutto dalla collaborazione che da anni mi unisce ai bocelli».
Un grande lancio promozionale per l’evento di questa estate per il quale fervono i preparativi. La quattordicesima edizione del Teatro del Silenzio avrà ancora la firma di Luca Tommassini e avrà come titolo Ali di libertà sul palco insieme ad Andrea ci sarà anche il figlio Matteo.