Tragico incidente sulla regionale, muore ex dipendente dell’Enel

Pomarance, la vittima si chiamava Alessandro Rossi ed era in pensione da poco. Era in auto con la moglie. Anche la donna è gravemente ferita. Nel frontale, nella zona di Bulera, coinvolto un secondo uomo

L'auto coinvolta e i soccorritori in azione (Foto dei vigili del fuoco)
L'auto coinvolta e i soccorritori in azione (Foto dei vigili del fuoco)

Pomarance (Pisa), 29 novembre 2023 – Un ex dipendente Enel, per anni anche sindacalista, ha perso la vita in un terribile scontro frontale tra due auto sulla strada regionale 439 tra Pomarance e Larderello in località Bulera. La vittima si chiamava Alessandro Rossi, aveva 65 anni ed era in macchina con la moglie, rimasta gravemente ferita e trasportata con l’elisoccorso Pegaso all’ospedale Cisanello a Pisa. Lo schianto tra i due veicoli, le cui cause sono al vaglio dei carabinieri che hanno effettuato i rilievi, è accaduto quando mancavano pochi secondi alle 17.

Le cause del drammatico incidente non sono state rese note. E’ chiaro che uno dei due veicoli ha invaso l’altra corsia, ma sulle responsabilità e le eventuali conseguenze dal punto di vista giudiziario sono in corso ulteriori approfondimenti. Alessandro Rossi è deceduto quasi sul colpo. La moglie, coetanea, è stata trasportata con l’eliambulanza Pegaso all’ospedale Cisanello di Pisa. Le sue condizioni sono giudicate gravi. Ferito, in maniera meno grave ma pur sempre seriamente, l’uomo che era sull’altra auto. Con un’ambulanza della Misericordia di Castelnuovo Valdicecina è stato trasferito all’ospedale di Livorno.

Per consentire l’intervento dei soccorritori e i rilievi dell’incidente, oltre che per la rimozione delle due auto incidentate, la strada regionale 439 è stata chiusa al traffico per oltre quattro ore. La polizia municipale di Pomarance ha provveduto alla chiusura della regionale e a deviare il traffico sulle strade secondarie. In direzione di Larderello i veicoli sono stati dirottati sulla via per San Dalmazio. Sul posto, oltre al 118 e ai carabinieri, sono intervenuti anche i vigili del fuoco del distaccamento di Saline che hanno messo in sicurezza i due veicoli e bonificato l’area. La notizia della morte improvvisa di Alessandro Rossi ha destato profondo sconcerto e commozione all’Enel di Larderello dove l’uomo aveva lavorato per molti anni e da poco era in pensione dopo essere stato anche delegato sindacale.