Simona Bonafé
Simona Bonafé

Firenze, 7 dicembre 2018 - "Ho deciso di candidarmi alla guida del Pd regionale toscano. Lo faccio con umiltà perché sono consapevole della difficoltà della sfida. Ma lo faccio anche con entusiasmo. Perché questa regione è bellissima e chi come me l'ha scelta per viverci molti anni fa pur non essendovi nata, sa cosa voglio dire".

Lo afferma su Facebook l'eurodeputata del Partito democratico, Simona Bonafé. Fra le primissime reazioni al suo post sono da segnalare i like dell'ex sottosegretaria alla presidenza del Consiglio, Maria Elena Boschi, e dell'ex presidente del Consiglio, Matteo Renzi. "Qui governiamo da tempo- aggiunge- e spesso governiamo bene. Ma dobbiamo cambiare anche noi per andare avanti: una bicicletta sta in equilibrio solo se si fanno girare i pedali. Altrimenti si cade come e' successo in troppe citta' toscane alle ultime amministrative. E noi vogliamo rialzarci, non cadere e pedalare forte se ne saremo capaci". Esplicito il messaggio che viene lanciato dopo giorni di indiscrezioni sulle trattative con l'ex parlamentare pisano Federico Gelli per sancire un ticket alla guida di via Forlanini: "Dobbiamo far tesoro dei nostri risultati ma vogliamo fare di piu', andare avanti con determinazione e coraggio. E dobbiamo farlo senza ricadere nel solito gioco delle correnti. Mi candido per la segreteria e chiedo a tutti di dare una mano, nessuno escluso. A partire dal programma e dalle nostre idee". A tal proposito, precisa: "Non faro' accordi, ma vorrei essere accompagnata dal meglio che saremo in grado di esprimere. Proporro' una segreteria forte e autorevole e voglio stare fianco a fianco di tutti i circoli, di tutti gli amministratori e di tutti i cittadini che vorranno darci una mano".