Zeno Colò in una foto d’epoca
Zeno Colò in una foto d’epoca

Abetone (Pistoia), 30 giugno 2020 - Il grande campione dello sci azzurro e internazionale, Zeno Colò, nasceva 100 anni fa, il 30 giugno 1920 a Cutigliano, in provincia di Pistoia. Tante le iniziative per ricordarlo, a partire da un francobollo ordinario appartenente alla serie tematica 'lo Sport' dedicato a Zeno Colò, nel centenario della nascita, relativo al valore della tariffa B pari a 1,10 euro. La tiratura è di quattrocentomila esemplari.

L'annullo speciale «primo giorno di emissione» è stato apposto all'Abetone, la stazione sciistica toscana che Colò si impegnò a sviluppare e promuovere.

A a Palazzo dei Capitani di Cutigliano è stata inaugurata la mostra fotografica itinerante ' Zeno Colò 1920 -2020', che ripercorre le tappe più significative del campione. L'esposizione è visitabile fino al 2 agosto 2020, poi sarà allestita alla Doganaccia nel rifugio la Grande Baita, dove rimarrà fino al 13 settembre. Zeno Colò viene ricordato non solo come il campione dello sci ma anche come un protagonista della vita abetonese. Fu lui, insieme ad altri lungimiranti compaesani, a voler creare una società di azionariato popolare che portasse sviluppo e benessere all'intera comunità e a costruire, anche fisicamente, la prima ovovia.

Colò fu primatista mondiale nel chilometro lanciato e campione mondiale (1950) e olimpico negli (1952). Una sua sponsorizzazione di accessori da sci gli costò nel 1954 la squalifica (venne considerato «professionista»), pur tra molte polemiche; la squalifica venne ufficialmente revocata nel 1989. E' morto nel 1993.