Due grossi colpi di mercato per il Quarrata che ha ingaggiato l’attaccante Doumbia dal Viaccia e il difensore centrale Dragomanni dalla Lampo. Due giocatori di spessore che saranno a disposizione del già confermato allenatore Riccardo Agostiniani. Da molto tempo il presidente Vasco Gori inseguiva un attaccante centrale prolifico in zona gol e l’arrivo di Mohamed Mamby Doumbia costituisce pertanto un traguardo importante per la squadra giallorossa. Di non minore rilevanza è l’innesto in difesa di...

Due grossi colpi di mercato per il Quarrata che ha ingaggiato l’attaccante Doumbia dal Viaccia e il difensore centrale Dragomanni dalla Lampo. Due giocatori di spessore che saranno a disposizione del già confermato allenatore Riccardo Agostiniani. Da molto tempo il presidente Vasco Gori inseguiva un attaccante centrale prolifico in zona gol e l’arrivo di Mohamed Mamby Doumbia costituisce pertanto un traguardo importante per la squadra giallorossa. Di non minore rilevanza è l’innesto in difesa di Emanuele Dragomanni, destinato a potenziare un reparto già affidabile. Tra i nuovi arrivi anche il giovane e sgusciante esterno Lanzilli dal Maliseti, un classe ’99 che è andato a segno anche contro il Quarrata l’anno scorso. Anche in uscita si devono registrare gli addii di alcuni nomi di peso come Filippo De Gori, che ha giocato nel Quarrata l’ultima stagione e Matteo Nania. Lascia il Quarrata anche una vera bandiera della squadra giallorossa come Matteo Mangoni, un giocatore che ha fatto la storia recente del club e con la sua tecnica e la sua esperienza è stato spesso un leader in campo e fuori. E’ stato ceduto in prestito al CF2001 di Prato il terzino Nappini. Tra le conferme vanno ricordati, per fare solo qualche nome, il portiere Fedele, i difensori Felici, Corsi e Rocchetti, i centrocampisti Raimondo, Cortonesi e Barontini oltre ai fratelli Andrea e Alessandro Bonfanti. Viene promosso in prima squadra il centrocampista Paloca, che viene dalla Juniores. La squadra per il prossimo campionato di Promozione ha già preso forma nella sua struttura fondamentale anche se va ancora sistemato il settore delle cosiddette quote nel quale il direttore sportivo Bracali sta visionando diversi profili, senza dimenticare il bacino della Juniores. "Ci siamo mossi per tempo – dice il presidente del Quarrata Vasco Gori – perché a me è sempre piaciuto fare la squadra già a giugno, contiamo molto sui nuovi acquisti e sul rendimento dei giocatori confermati e siamo sicuri di poter contare su un tecnico come Riccardo Agostiniani di riconosciuto valore". Nel campionato che si è bruscamente interrotto a causa dell’emergenza sanitaria il Quarrata ha avuto una prima parte di campionato piuttosto travagliata mentre da novembre, quando è subentrato Agostiniani, c’è stata una risalita che ha portato la squadra fuori dalla zona play-out. L’obiettivo per il prossimo campionato è di partire subito col piede giusto. Il torneo inizierà l’11 ottobre e quindi la preparazione dovrebbe prendere il via ai primi di settembre.

Giacomo Bini