Poggibonsi vince 3-0 ai calci di rigore: l'Aglianese esce dalla Coppa

Poggibonsi vince 3-0 ai calci di rigore contro l'Aglianese, che viene estromessa dal torneo. La squadra di Pieri ha giocato alla pari, ma tre errori dal dischetto hanno deciso la sfida. Mencagli e Lika le reti della partita.

POGGIBONSI

4

AGLIANESE

1

DCR (tempi regolamentari 1-1)

POGGIBONSI (4-3-3) Di Bonito; Gucci (48’ st Saccardi), Martucci, Cecchi, Di Paola (22’ st Fiaschi), Bartolozzi (22’ st Bartolozzi), Gistri (34’ st Bigozzi), Marcucci; Mencagli, Motti, Bellini (28’ st Barbera). All. Calderini.

AGLIANESE (4-2-3-1) Aiolfi; Zumpano (13’ st D’Ancona), Fiaschi, Iacoponi, Tesi; Marcellusi (30’ st Pupeschi), Perugi; D’Amico (21’ st Poli), Eddarraj (13’ st Gabbianelli), Lika; Santarpia (13’ st Bocalon). All. Pieri.

ARBITRO Papagno di Roma 2.

MARCATORI Mencagli al 2’, Lika al 18’ st.

Poggibonsi vince 3-0 ai calci di rigore. Mercoledì di Coppa amaro per l’Aglianese, che cade sul campo del Poggibonsi dopo la lotteria dei rigori e viene estromessa dal torneo. La squadra guidata anche oggi da Stefano Pieri ha giocato alla pari dei giallorossi, meritando anche qualcosa in più nella seconda parte di gara. A pesare sono stati i tre errori dal dischetto ai calci di rigore, contrapposti alle tre esecuzioni vincenti dei senesi. Passiamo alla cronaca: nel primo tempo per vedere la prima emozione bisogna attendere la mezz’ora di gioco, con due conclusioni del Poggibonsi targate Mencagli e Gistri. Risponde l’Aglianese con Eddarraj, il cui tiro è messo in angolo da Di Bonito. La prima frazione si chiude con una potenziale chance per Motti, che si divincola in area ma viene murato sul più bello da Iacoponi. Pronti via e la ripresa offre la prima rete di giornata dopo appena 120 secondi. Motti si libera bene in area e offre un cioccolatino a Mencagli, che ringrazia e da pochi passi sigla l’1-0. L’Aglianese non ci sta e trova il pari col classe 2004 Lika, che conquista caparbiamente la sfera sulla trequarti e con un preciso rasoterra di destro batte il portiere giallorosso. La rete dei neroverdi cambia l’inerzia del match, col Poggibonsi che di fatto non riesce più a rendersi pericoloso. L’Aglianese controlla il possesso palla e non corre pericoli, ma non ha la forza di piazzare la zampata vincente, fino al duplice fischio che sancisce la necessità di ricorrere alla lotteria dei rigori. Dagli undici metri segnano Mencagli, Cecchi e Rocchetti, mentre l’Aglianese sbaglia tutti i tiri con gli errori di Gabbianelli, Poli e Perugi ed è costretta a salutare la competizione.

Michele Flori