Una lapide verrà scoperta per ricordare i defunti per Covid-19. Il programma della ricorrenza del 2 novembre prevede alle 10 il ritrovo all’ingresso del cimitero urbano. A seguire la deposizione della corona di alloro al monumento ai caduti con commemorazione dei defunti e di tutti quelli che hanno perso la vita durante tutti i...

Una lapide verrà scoperta per ricordare i defunti per Covid-19.

Il programma della ricorrenza del 2 novembre prevede alle 10 il ritrovo all’ingresso del cimitero urbano. A seguire la deposizione della corona di alloro al monumento ai caduti con commemorazione dei defunti e di tutti quelli che hanno perso la vita durante tutti i conflitti. Ci sarà poi l’intervento del sindaco di Pescia Oreste Giurlani e, alle 10.30, la celebrazione della messa in ricordo dei caduti della guerra 15-18 officiata nella chiesa del Castellare.

Nell’occasione verrà dedicato un pensiero speciale a chi è scomparso di Covid-19 in questa pandemia. Una targa con undici nomi, fra i quali quello dell’assessore del primo mandato di Giurlani Paolo Cecconi (morto il 21 marzo), verrà scoperta per ricordare per sempre questo difficilissimo momento. I cimiteri saranno aperti dalle 7 della mattina alle 18 della sera e fino al 1 novembre compreso ci sarà la presenza dei volontari della protezione civile, delle Gav e della polizia municipale, per assicurare il distanziamento e il rispetto dell’uso della mascherina.

Per la commemorazione dei defunti, l’amministrazione comunale, d’intesa con l’azienda che si occupa della mobilità locale, ha predisposto una serie di corse aggiuntive delle circolari che conducono al cimitero monumentale urbano di via Squarciabocconi, e relativo ritorno. Le corse aggiuntive partiranno da piazza XX Settembre alle 8.55, 9.55 e 14.55 per i giorni di oggi 30 e domani 31 ottobre, alle quali si aggiungeranno, per il 1 novembre, quelle delle 11.10, 13.55, 16.10. La partenza della circolare dal cimitero per il percorso inverso è prevista circa 40 minuti dopo la partenza dal centro cittadino.