"Una bella persona e un grande investigatore a Pistoia: omaggi a Stefano Cianni"

Non è stata ancora allestita la camera ardente per il luogotentente carica speciale Stefano Cianni, morto nel sonno, a 59 anni appena, nella notte fra mercoledì e giovedì, nella sua casa pistoiese. Stefano era andato in pensione due anni fa dopo una carriera brillantissima. La famiglia sperava che già da oggi fosse possibile salutarlo nelle cappelle del commiato della Misericordia, ma la morte improvvisa, in età così giovane, rende necessari alcuni accertamenti di prassi che, almeno fino a ieri sera, non erano ancora stati fissati. Ma proseguono gli omaggi di chi è stato al suo fianco. Tra le persone che erano tanto care a Stefano il dottor Rodolfo Maria Sabelli, a lungo magistrato a Pistoia e oggi Procuratore di Cagliari: "Ciao amico mio – scrive sul profilo del luogotenente –, non riesco a credere che tu te ne sia andato, così, all’improvviso. Avrei voluto ancora condividere con te tanti ricordi, magari davanti a una tagliata e un bicchiere di vino. Grazie della tua amicizia e della tua straordinaria professionalità. Una bella persona e un grande investigatore, sempre presente, disponibile, affidabile. Un forte abbraccio a tua moglie e a tua figlia e un grande abbraccio a te, ovunque tu sia". Toccante il pensiero del maresciallo Rocco Giuseppe Muci che successe a Cianni al comando della Stazione di Montale: "Persona eccezionale, di una umiltà disarmante, sempre disponibile, corretto, leale, onesto, professionalmente ineccepibile. Il Carabiniere, il Comandante di Stazione per eccellenza. Sempre al servizio del cittadino, di tutti i montalesi e non solo. Arrivare al Comando di Montale dopo di lui è stata per me una grande sfida. Se sono riuscito a fare qualcosa di buono per Montale e per i montalesi, che ho sempre nel mio cuore, è anche grazie a lui. È venuto a trovarmi anche nel Salento. Abbiamo trascorso serate spensierate. Lasci un vuoto incolmabile, nella tua famiglia e in tutte le persone che hanno avuto la fortuna di conoscerti e di apprezzare le tue eccellenti qualità umane".

l.a.