Modificare la circolazione nel centro storico. È questa la richiesta di alcuni residenti delle Capanne di Pescia che lamentano l’assenza di parcheggi e i molti ingorghi che impediscono il traffico. In una lettera indirizzata al comandante della Polizia Municipale, alcuni membri del gruppo spontaneo Sos...

Modificare la circolazione nel centro storico. È questa la richiesta di alcuni residenti delle Capanne di Pescia che lamentano l’assenza di parcheggi e i molti ingorghi che impediscono il traffico. In una lettera indirizzata al comandante della Polizia Municipale, alcuni membri del gruppo spontaneo Sos Centro Storico lamentano la scarsità di parcheggi destinati ai soli residenti e chiedono il ripristino in piazza del Palagio della sosta diurna a lato del palazzo del Podestà, come era stato durante la prima fase della pandemia in primavera, e di "poter consentire la sosta ai residenti su tutta la piazza del Palagio" a causa dei vari cantieri nella zona. I residenti, infine, chiedono di poter transitare da via Vetturali finché non sia ripristinato il semaforo sul ponte di San Francesco per evitare la congestione causata dalla "sosta selvaggia" tra via Cairoli e piazzetta del Moro. Non è la prima iniziativa del genere per il gruppo, che in precedenza aveva organizzato la pulizia autogestita del quartiere e una lettera di denuncia sul degrado del centro. "L’intervento di pulizia straordinario del Comune? – rispondono due organizzatrici del gruppo – È insoddisfacente, la pulizia andrebbe svolta regolarmente come in passato. Ci preoccupa la possibilità di tempi lunghissimi per effettuare alcuni interventi. Sarebbe necessario poi mettere la zona in sicurezza. Chiediamo anche la possibilità di tariffe agevolate per i parcheggi nei pressi dell’ospedale in modo da facilitare la sosta e decongestionare il centro quando sono organizzati eventi".

F.U.