Scoperto un tassista abusivo. Denunciato dalla polizia

Un tassista abusivo è stato scoperto a Pistoia mentre trasportava viaggiatori senza licenza. La Polizia di Stato ha sanzionato l'uomo e sequestrato il veicolo.

Scoperto un tassista abusivo. Denunciato dalla polizia

Scoperto un tassista abusivo. Denunciato dalla polizia

Era un tassista abusivo e i disagi dei viaggiatori, bloccati in stazione, erano lavoro a piene mani. La polizia l’ha scoperto. E’ successo nella serata di domenica quando, in considerazione dello sciopero del personale dipendente del comparto ferroviario, l’attenzione della Polizia di Stato si è concentrata alla vigilanza e presidio della stazione ferroviaria di Pistoia in vista dei possibili disagi che si sarebbero potuti riversare nel capoluogo.

In particolare, un equipaggio delle Volanti nell’ambito del presidio della predetta zona, insospettito dall’atteggiamento del conducente di un’autovettura, approfittando di una violazione del Codice della strada, ha fermato il veicolo e dagli approfondimenti immediatamente svolti è emerso come effettivamente l’uomo alla guida (un italiano, classe 83, residente in Campania) stesse svolgendo un servizio taxi in assenza di relativa licenza. Nel dettaglio, dalla ricostruzione ottenuta anche grazie a quanto dichiarato dalle persone a bordo, l’uomo era intento a trasportare dietro compenso i viaggiatori in altro Comune della Toscana.

Di conseguenza, all’esito degli accertanenti, e secondo quando previsto dal codice della strada, il responsabile è stato sanzionato per l’esercizio del servizio taxi senza licenza (che prevede una sanzione amministrativa dai 1.812 ai 7.249 euro) e per non aver avuto al seguito la patente durante la guida. Inoltre, per la prima delle due violazioni descritte, il mezzo è stato sottoposto a sequestro amministrativo.