Riconferme e novità. La terza giunta di Betti

Vicesindaco è Alessio Guazzini. "E’ il re delle preferenze e in questi anni ha dato l’anima con un impegno straordinario e disponibilità verso tutti".

Riconferme e novità. La terza giunta di Betti

Riconferme e novità. La terza giunta di Betti

Nella giunta del terzo mandato del sindaco Ferdinando Betti prevale la continuità con tre assessori confermati su cinque. Sono confermati Alessio Guazzini, che assume la carica di vice-sindaco, Sandra Neri e Emanuele Logli come assessore esterno al consiglio comunale. Sono nuovi Francesco Barontini e Luisa Innocenti.

Il vicesindaco Guazzini, che nelle elezioni ha avuto il primato delle preferenze (259) ha anche le deleghe ai lavori pubblici, all’ambiente, alla protezione civile e alla polizia municipale. Sandra Neri mantiene la delega alle politiche sociali, oltre a sanità, edilizia residenziale pubblica e ai rapporti con le associazioni che operano in ambito sociale e sanitario.

Emanuele Logli, che non era candidato nella lista di Betti, resta però per la terza legislatura assessore al bilancio come assessore esterno e ha anche le deleghe ai tributi e alle società partecipate.

Sono nuovi assessori Francesco Barontini, esponente del Partito Socialista, che ha le deleghe alla cultura, all’istruzione, alla biblioteca, al trasporto pubblico locale, alla caccia e pesca e ai rapporti con le associazioni che operano prevalentemente in ambito culturale.

Luisa Innocenti ha la delega alle attività produttive, al commercio, al turismo e alla promozione del territorio, oltre alla programmazione di eventi e manifestazioni e ai rapporti con le associazioni che operano in ambito ricreativo.

Il sindaco Ferdinando Betti ha mantenuto per sé le deleghe all’urbanistica, all’edilizia privata e al personale. Rispetto alla giunta precedente il sindaco non ha più la delega all’ambiente che è passata ad Alessio Guazzini. Inoltre sono state assegnate delle deleghe specifiche ad alcuni consiglieri comunali. Bianca Mannelli ha la delega alle politiche giovanili, Paola Pizzano alle pari opportunità, Marco Bernardini allo sport.

Il sindaco Betti ha spiegato così il ricorso all’assessore esterno Logli: "Con Logli mi sono trovato subito d’accordo, si è reso disponibile e lo ringrazio perché ha già dimostrato nei dieci anni precedenti tutta la sua competenza". Betti ha avuto parole di grande stima anche per l’assessore Guazzini. "E’ il re delle preferenze – ha detto – e in questi anni ha dato l’anima con un impegno straordinario e grande disponibilità verso tutti, merita senz’altro di essere il vicesindaco".

Betti ha detto di fare affidamento sull’esperienza di chi già era nelle giunte precedenti, ma anche sue due nuovi assessori e sui consiglieri con delega.

"Ho cercato – ha detto il sindaco – di coinvolgere tutti con delle responsabilità importanti".

I due nuovi assessori si sono presentati così. "Faremo attività culturali di spessore – ha detto Francesco Barontini – mettendo al centro la villa Smilea, ringrazio i cittadini per la fiducia e il sindaco per le deleghe che mi ha assegnato".

"E’ il momento di ripartire – ha affermato l’assessora alle attività produttive Luisa Innocenti – dopo le conseguenze dell’alluvione subite da imprese e famiglie".

A proposito dell’alluvione il sindaco Betti ha posto come priorità l’azione di pungolo verso gli enti sovraordinati, Regione e Stato, per la progettazione e l’attuazione della messa in sicurezza dell’argine dell’Agna.

Il programma della nuova giunta sarà presentato stasera, nella riunione di insediamento del nuovo consiglio comunale. Ci sarà subito una variazione di bilancio per un contributo della Fondazione Caript di 75mila euro per le famiglie colpite dall’alluvione e per un impegno di spesa di 109mila euro per rifare il giardino e lo spazio giochi in via Alfieri, una delle strade alluvionate.

Giacomo Bini