Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
26 mag 2022

Nove candidati a sindaco Ecco il dibattito sul futuro

Il primo giugno al Nursery Campus di Vannucci l’iniziativa de La Nazione. Confronto sullo sviluppo della città nei prossimi anni, tra progetti e sfide

26 mag 2022

La competizione elettorale è ormai entrata nel vivo e i nove candidati sindaco per il Comune di Pistoia sono attesi da un impegnativo rush finale che li porterà dritti alle urne. In un calendario denso di impegni spicca l’appuntamento di mercoledì primo giugno, dalle 20.30, quando il Nursery Campus della Vannucci Piante ospiterà il confronto organizzato da La Nazione che vedrà protagonisti tutti gli aspiranti primi cittadini. Una vera e propria "piazza", aperta al pubblico fino a esaurimento posti (parcheggi limitati), nella quale incontrarsi faccia a faccia per parlare di un obiettivo che dovrebbe accomunare tutti: il bene della città. Un evento che sarà anche un’utile bussola per gli elettori a undici giorni dall’election day del 12 giugno, quando i pistoiesi saranno chiamati a votare per le amministrative. Ci sarà il sindaco uscente Alessandro Tomasi per la coalizione di centrodestra, appoggiata da Fratelli d’Italia, Lega, Sempre più Pistoia, Amo Pistoia e Per Ale Tomasi sindaco. Ci sarà la consigliera regionale Federica Fratoni, in corsa per la coalizione di centrosinistra sostenuta da Partito Democratico, Movimento 5 stelle, Pistoia civica e riformista e Pistoia Progresso. E ancora Francesco Branchetti, candidato del polo eco-progressista composto da Sinistra per Branchetti sindaco, Europa Verde e Il sole per tutt*, Iacopo Vespignani, candidato per il progetto civico d’ispirazione riformista Pistoia Davvero. E ancora Roberto Bardi, volto del Partito Comunista, Carla Breschi, candidata di Prima Pistoia-Italexit e Ancora Pistoia, Samuela Breschi per la lista civica Onda Etica, Alessia Balia per il Movimento 3V e l’ultimo arrivato in ordine cronologico, Luca Sforzi per i Liberisti Italiani. Tanti i temi da affrontare: dalla crescita della città e delle sue infrastrutture all’ecologia, dalla sanità alla scuola, dal turismo ai servizi, dal lavoro alla ripresa economica fino ovviamente al verde e al vivaismo. Anche i lettori potranno partecipare al confronto inviando spunti e riflessioni (entro il 31 maggio alla mail [email protected]) che ci aiuteranno a delineare i macro-temi del dibattito.

Alessandro Benigni

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?