Mele rinuncia al seggio: "All’opposizione impossibile essere utili"

Renato Mele rinuncia al suo seggio in consiglio comunale a Montale, lasciando spazio a Greta Cavaciocchi. Il gruppo di centrodestra sarà composto da Lorenzo Bandinelli, Michael Paperetti e Cavaciocchi, giovane e motivata. Paperetti, con 160 preferenze, si impegna per il servizio e la legalità.

Mele rinuncia al seggio: "All’opposizione impossibile essere utili"

Mele rinuncia al seggio: "All’opposizione impossibile essere utili"

Renato Mele, eletto in consiglio comunale nella lista del centrodestra "Noi per Montale" con 81 preferenze, ha rinunciato al suo seggio che verrà occupato dalla prima dei non eletti, Greta Cavaciocchi, che segue con 74 preferenze. Il gruppo di centrodestra sarà quindi composto dal candidato a sindaco Lorenzo Bandinelli, da Greta Cavaciocchi e da Michael Paperetti, il consigliere che ha il primato delle preferenze, 160, della sua lista. Mele, conosciuto e stimato odontoiatra che esercita la professione e risiede da molto tempo a Montale, ha spiegato così la sua rinuncia: "Se la mia lista avesse avuto la maggioranza, avrei potuto e saputo avere un ruolo di rilievo per il mio Comune e mi sentivo in dovere di dare qualcosa per Montale, un paese che ho scelto tanti anni fa come luogo dove risiedere, formare la mia famiglia ed esercitare la mia professione. Ma ho già vissuto un’esperienza di consigliere di opposizione anni fa, tra il 1995 e il 1998, e ho capito che all’opposizione è pressoché impossibile fare qualcosa di utile, anche se da quella esperienza personalmente ho imparato molto. Ho ritenuto che fosse bene che, quella esperienza, la faccia una giovane come Greta Cavaciocchi, di cui apprezzo l’impegno civico e la voglia di fare. La mia scelta non nasce da un senso di sconfitta, ma dalla volontà di lasciare in consiglio, accanto a Bandinelli, persona esperta e di grande correttezza, due giovani come Paperetti e Cavaciocchi che potranno imparare molto per diventare futuri amministratori". Cavaciocchi, ha 30 anni, lavora come social media manager ed è iscritta a Fratelli d’Italia. Paperetti, 25 anni, insegnante di lettere, 160 preferenze e alla prima esperienza si definisce: "Civico, moderato del centrodestra, sempre, ovunque e prima di tutto italiano e cattolico". E’ socio dell’Organizzazione internazionale protezione animali , di Libera e del Fai. Nel ringraziare per le tante preferenze ricevute assicura di assumere il suo ruolo: "Con assoluto spirito di servizio e umiltà" e promette di impegnarsi "per far conoscere a Montale una stagione di rivitalizzazione nel rispetto delle sue tradizioni" dedicandosi a scuola, cultura e rispetto della legalità.

Giacomo Bini