Legambiente premia. Serravalle

Serravalle si distingue per la gestione virtuosa dei rifiuti, con una raccolta differenziata all'81,9%. Il passaggio alla tariffa corrispettiva promette ulteriori miglioramenti ambientali.

Legambiente premia. Serravalle

Legambiente premia. Serravalle

Con una percentuale di raccolta differenziata dell’81,9%, Serravalle è il sesto comune più virtuoso della Toscana per il riciclo dei rifiuti tra quei paesi con una popolazione compresa fra i 5mila e i 15mila abitanti. Lo testimonia "Comuni Ricicloni", il concorso nazionale di Legambiente che dal 1994 premia i comuni che si segnalano per le migliori pratiche e i migliori sistemi di gestione dei rifiuti urbani. Serravalle è rientrato inoltre fra i Comuni "Rifiuti Free", nell’elenco delle realtà che riescono a contenere la produzione di rifiuti indifferenziati pro capite al di sotto dei 75 kg, evidenziando un valore di 63,9 kg. "Sono dati confortanti che evidenziano l’impegno dei cittadini che da anni dimostrano una grande attenzione alla tutela dell’ambiente – sottolinea il vicesindaco e assessore all’ambiente Federico Gorbi – e sono convinto che questi risultati potranno solo migliorare con il passaggio alla tariffa corrispettiva". Dal prossimo 1 gennaio infatti sul territorio comunale entrerà infatti in vigore la Taric, il nuovo metodo di calcolo che tiene conto non solo della metratura dell’immobile dell’utente, ma anche della reale quantità di rifiuto conferito. Accanto a un corrispettivo fisso, la nuova bolletta prevederà anche una parte variabile legata al quantitativo di scarto prodotto. Già da alcuni giorni i residenti possono ritirare presso il "Pop Up Alia Store" allestito a Cantagrillo i nuovi sacchetti per la spazzatura: avranno impresso un codice associato alla singola utenza, che gli operatori ecologici leggeranno al momento del ritiro dei rifiuti. "Sono convinto – conclude Gorbi – che con il nuovo sistema potremo raggiungere l’85% di raccolta differenziata lasciando veramente il minimo possibile al rifiuto indifferenziato".

G.F.