Il premio "La Pira" a Davide Bacchilega

Centro studi Donati. Cerimonia della 41° edizione. si svolgerà il 28 ottobre. a Palazzo de’ Rossi.

Il premio "La Pira" a Davide Bacchilega

Il premio "La Pira" a Davide Bacchilega

Selezionati i vincitori del Premio Letterario Internazionale di narrativa e poesia intitolato a Giorgio La Pira e promosso dal Centro Studi Donati di Pistoia. Arriva così al termine questa maratona nel segno della scrittura (e della lettura) che segna il penultimo passo a compimento della quarantunesima edizione, in attesa che il prossimo 28 ottobre (ore 15.30) si svolga la cerimonia di premiazione a Palazzo de’ Rossi, sede della Fondazione Caript. Tantissimi i lavori giunti alla segreteria del Centro Studi provenienti da tutta Italia, con un livello molto alto di qualità, a dare testimonianza dell’incrollabile desiderio di espressione da parte di scrittori e poeti che, come noto, hanno sempre la capacità di vedere il mondo da un punto di osservazione privilegiato: quello dell’arte. Per la sezione narrativa si classifica al primo posto Davide Bacchilega di Lugo (Ravenna) con l’opera "Deontologia di un clown", seguito da Rosella Bottallo di Torino con "Storia avventurosa di Myarky" e da Gabriella Volpi di Besano (Varese) con "La libertà di un paio di mutande comode". Due le segnalazioni per questa sezione, una a Giovanna M.N. Valente di Livorno con "Sassi", l’altra per una nostra concittadina, Susanna Vasta, con "2857". Venendo alla poesia si aggiudica il primo posto sul podio Tiziana Monari di Prato con l’opera "I passi nell’erba", seguita da Lucia Lo Bianco di Palermo con "La mia terra profuma ancora di viole" e da Manuela Melissano di Lecce con "Sembra che dorma Diana". Premio speciale “Mario Agnoli“ ad Antonella Sarno di Maliseti (Prato) con l’opera "Chiaro diamante", due le segnalazioni, una a Daniela Conforti di Ponsacco (Pisa) con "Destini" e l’altra a Bruno Montefalcone di Lanciano (Chieti) con l’opera "La voce buia".