Il paesaggio del futuro: "Ecco che verde farà"

Tre giorni di incontri per elaborare un “manifesto” finale con le linee guida. Lavori di 30 professionisti under 35 provenienti da realtà di fama internazionale. .

Il paesaggio del futuro: "Ecco che verde farà"

Il paesaggio del futuro: "Ecco che verde farà"

Una sorta di maratona. Dove in campo ci sono gli architetti che progetteranno il verde e il paesaggio del futuro. Meet Arch è un workshop di tre giorni di alta formazione in architettura e design, giunto alla sua terza edizione, che si pone come obiettivo finale quello di generare una rete di contatti tra i vari mondi della progettazione, offrendo ai partecipanti di effettuare tirocini negli studi partecipanti. Obiettivo di questa edizione è elaborare un manifesto finale, frutto di una sintesi dei lavori pensati e prodotti da 30 professionisti under 35 provenienti da realtà di fama internazionale. Un concentrato di esperienze multidisciplinari che arrivano da studi di alto rango, firme del settore: Zaha Hadid Architects, Oma, Mir, Big Architects, Atelier Jean Nouvel, Kengo Kuma, Sanaa, Sou Fujimoto Architects, Archea Associati, Stefano Boeri Architetti, Renzo Piano Building Workshop, Mario Cucinella Architects, Diorama, Mecanoo, Mvrdv, Patricia Urquiola, e tanti altri.

Il programma di incontri della terza edizione di Meet Arch si svilupperà da oggi a domenica e si svolgeranno tutti all’interno del Nursery Campus di Vannucci Piante a Pistoia. L’inizio è quindi previsto per oggi alle 11, con un momento di presentazione che introdurrà le seguenti sessioni di lectio magistralis tenute da alcuni dei più noti professionisti dell’architettura e della paesaggistica di fama internazionale.

Già dalla seconda edizione – spiega una nota – il green partner di Meet Arch è Vannucci Piante, leader mondiale nella produzione di piante ornamentali da esterno, che ospita la manifestazione all’interno del Nursery Park. Oltre 600 ettari di produzione, con più di 2.500 varietà, esportati in oltre 60 paesi in tutto il mondo. L’evento è ad accesso libero e sarà possibile seguire i vari interventi negli spazi del Campus. Sono previste anche partecipazioni a borse di studio per giovanissimi studenti universitari. L’evento è accreditato con l’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori di Pistoia e riconoscerà 5 crediti formativi per ogni singola giornata di evento. Per le iscrizioni dei professionisti che vorranno vedersi riconosciuti i crediti formativi, è sufficiente inviare una mail a [email protected] indicando le genralità richieste.