Cerimonia al Quirinale. Il dottor Paolini e la Cross premiati da Mattarella

Medaglia d’oro al valor civile al Dipartimento nazionale della Protezione civile "Un’emozione unica: abbiamo lavorato in uno dei momenti storici più difficili".

Cerimonia al Quirinale. Il dottor Paolini e la Cross premiati da Mattarella

Cerimonia al Quirinale. Il dottor Paolini e la Cross premiati da Mattarella

E’ emozionato Piero Paolini sul treno di ritorno da Roma. Lui, che negli ultimi anni è stato parte attiva delle principali emergenze, coordinando e portando soccorso in Italia e all’estero grazie al lavoro della centrale Cross, è stato toccato nel profondo da questo viaggio nella capitale per la cerimonia di consegna della medaglia d’oro al valor civile al Dipartimento nazionale della Protezione civile, alla presenza del capo dello Stato Sergio Mattarella. "Emozionato? Nella maniera più assoluta - racconta -. Come si fa a non emozionarsi per un evento del genere? E’ una di quelle cose che ti capita una volta nella vita, se ti capita. Nel mio caso l’emozione è stata amplificata per via del fatto che sono stato invitato al Quirinale non nelle mie vesti di persona, ma come rappresentante di una struttura che in questi anni ha lavorato senza sosta in uno dei momenti più complicati della storia recente, quella legata alla pandemia da Covid19".

"In occasione della diffusione sull’intero territorio nazionale del virus e alla relativa dichiarazione di stato di emergenza - si legge nella motivazione della consegna della medaglia d’oro - il Dipartimento della Protezione civile della presidenza del Consiglio dei ministri, assicurava con proprio personale un costante, capillare ed efficace coordinamento delle componenti e delle strutture operative del servizio nazionale della Protezione civile, fornendo prova di ammirevole abnegazione e alto senso dello Stato, assicurando la più idonea risposta organizzativa, logistica e operativa, in termini di contrasto alla diffusione epidemiologica, consentendo il superamento della fase emergenziale e riscuotendo unanime riconoscenza e vivo apprezzamento da parte della comunità nazionale".

Nel corso della cerimonia sono intervenuti il ministro per la Protezione Civile Sebastiano Musumeci e il capo del Dipartimento della Protezione civile Fabrizio Curcio.

"Sia il ministro Musumeci che il capo dipartimento Curcio - ha proseguito Paolini - hanno avuto parole di grande apprezzamento per il lavoro svolto dalla centrale Cross. Questo è stato motivo, per me, di grande emozione. Riconoscere il grande lavoro di squadra che è stato portato avanti in questa lunga fase è stato fondamentale".

Il culmine della mattinata romana al momento dell’omaggio del presidente Mattarella alla bandiera insignita, sulla quale è stata appuntata la medaglia. "Il tutto mentre lo speaker leggeva i motivi del conferimento - conclude Paolini -. Da brividi. Un’emozione che ricorderò per sempre".

Davide Costa