Renate - Pistoiese a inizio gara
Renate - Pistoiese a inizio gara

Meda (Monza Brianza), 9 febbraio 2020 - Pistoiese sfortunata in terra lombarda: a Meda contro il Renate perde di misura, 1-0, nel finale di gara, al termine di una prova convincente, che avrebbe meritato miglior sorte. Al “Città di Meda” la Pistoiese scende in campo col modulo 3-5-1-1: Pisseri tra i pali, Capellini, Camilleri e Terigi in retroguardia, Ferrarini, Vitiello, Bortoletti, Cerretelli e Favale a metà campo, Valiani appena dietro l’unica punta Gucci. Per il Renate un 3-4-1-2 con Satalino, Possenti, Damonte, Marchetti, Anghileri, Rada, Ranieri, Pizzul, Kabashi, Sorrentino e Galuppini. Tra gli arancioni assenti Stijepovic e Bordin. Pomeriggio con temperatura rigida, cielo velato e leggera foschia. Terreno in condizioni non perfette. L’avvio è di marca ospite: al 4’ Terigi prova il tiro dalla distanza, ma la difesa smorza la conclusione e per l’estremo difensore la parata è semplice. Al 6’ è Ranieri a tentare la botta da fuori area: Pisseri controlla. Al 9’ Galuppini scocca un tiro senza pretese.

Grande chance per Gucci all’11’ su un bel lancio di Camilleri. Botta al volo, il portiere è superato, ma il pallone termina di poco a lato. Al 14’ ripartenza di Ferrarini, che calcia fuori. Al quarto d’ora Galuppini impegna Pisseri, che salva in angolo. Quando il Renate attacca lo fa a pieno organico, mentre la Pistoiese si disimpegna bene in contropiede. Al 24’ il portiere arancione in uscita blocca un cross di Anghileri. Due minuti più tardi lo stesso Anghileri spara fuori da buona posizione dopo un pregevole servizio di Kabashi. Una lunga fase di gioco manovrato, a metà campo. Al 45’, infine, eccellente azione di Galuppini, che finta il sinistro dai sedici metri, poi lascia partire un gran destro, ma Pisseri è abile a non farsi sorprendere.

Match equilibrato, pari equo. La ripresa incomincia con Kabashi che al 2’ raccoglie un perfetto lancio di Galuppini e supera in velocità Camilleri, cui non resta che stenderlo. Punizione dal vertice destro che si perde alta; ammonizione per Camilleri. Al 4’ traversone di Valiani, Gucci non arriva a colpire di testa, Ferrarini si ritrova la palla sui piedi ma la spedisce alle stelle. Al 14’ ancora Kabashi inventa dal vertice sinistro: tiro a giro, Pisseri è battuto, ma il palo è provvidenziale per gli uomini allenati da Pippo Pancaro. Al 20’ il direttore di gara sventola un cartello giallo sotto gli occhi di Terigi. Un paio di minuti dopo, su un cross Terigi tocca prima con il piede poi con il braccio: un brivido. È punizione, peraltro senza esito.

Al 24’ ammonizione per Ranieri, al 25’ fuori Cerretelli, Terigi e Bortoletti, dentro Dametto, Spinozzi e Morachioli. La risposta dei padroni di casa al 28’: entrano De Sena e Guglielmotti per Anghileri e Sorrentino. Al 29’ Kabashi innesca Dessena, ma quest’ultimo non riesce a calciare nei sedici metri. Al 36’ giallo per Vitiello, al 37’ Galuppini colpisce la Pistoiese: una conclusione a giro dai sedici metri che s’insacca alle spalle di Pisseri: è il gol-vittoria del Renate. Al 40’ Galuppini viene sostituito da Plescia, Cappelluzzo da Spinozzi. Veemente la reazione arancione.

Al 42’ Valiani mette fuori di un niente, dopo aver raccolto un delizioso assist di Morachioli. Risponde il Renate: il neoentrato Plescia mette di poco a lato. Fuori Ranieri e Pizzul per Magli e Militari. Allo scadere del tempo regolamentare miracolo di Satalino su un perentorio colpo testa da parte di bomber Gucci. Vibranti proteste dei toscani per un presunto fallo in area su Vitiello. C’è ancora tempo per registrare l’espulsione di Morachioli, per un contrasto giudicato falloso a metà campo. La Pistoiese se ne torna a casa con le pive nel sacco: prestazione positiva, ma zero punti.