Quotidiano Nazionale logo
6 mag 2022

Tutti i possibili scenari per il finale di campionato del Pisa a 90 minuti dalla fine

I nerazzurri possono ancora arrivare secondi, ma anche terminare il campionato al settimo posto. Tutto è ancora aperto

La squadra nerazzurra
La squadra nerazzurra

Pisa, 6 maggio 2022 - Incroci quasi impossibili e scherzi del destino per un torneo che non smetterà di sorprendere, fino all'ultimo momento utile di questa Serie B 2021/22. L'ultimo giorno di scuola è aperto a ogni scenario possibile per tutte le squadre. In quattro si giocano la promozione diretta in Serie A (Lecce, Monza, Cremonese e Pisa), mentre in 9 si giocano un posto ai playoff. I nerazzurri potrebbero arrivare tra il secondo e il settimo posto. Ecco tutti i possibili incroci.

GLI INCROCI - Il Pisa è secondo se vince contro il Frosinone, il Monza perde a Perugia e la Cremonese perde o pareggia con il Como. In quel caso i nerazzurri avrebbero la migliore classifica avulsa contro le due avversarie dirette, ma sono anche in vantaggio nei singoli scontri diretti e la squadra di D'Angelo sarebbe promossa in Serie A. Il Pisa è terzo se vince contro il Frosinone e il Monza pareggia o vince e la Cremonese non vince. Il Pisa è quarto se vince contro il Frosinone, il Monza pareggia o vince e la Cremonese vince. Sarebbe quarto anche se perde, ma Brescia, Benevento e Ascoli non vincono rispettivamente contro Reggina, Spal e Ternana. In caso di arrivo al terzo o quarto posto i nerazzurri giocherebbero i playoff partendo dalle semifinali. Il Pisa è quinto inoltre se perde o pareggia e una formazione tra Benevento e Brescia vincono, sopravanzando i nerazzurri. Il Pisa è sesto invece se perde, il Brescia e il Benevento lo superano in classifica, ma l'Ascoli non vince contro la Ternana. Infine il Pisa è settimo se perde, ma tutte le altre avversarie vincono, sopravanzando i nerazzurri in classifica. In questi ultimi casi i nerazzurri, col quinto o sesto posto, giocherebbero dal turno preliminare, ma avrebbero dalla loro il fattore campo. Se invece i nerazzurri dovessero arrivare settimi, giocherebbero in trasferta nella gara secca preliminare.

I PLAYOFF - Il tabellone infatti ci dice che il 13 maggio andrà in scena la sfida tra la sesta e la settima, mentre il 14 l'altro preliminare tra la quinta e l'ottava. Il turno preliminare si gioca in gara secca in casa della migliore classificata fra le due: in caso di parità si giocano i supplementari, ma in caso di ulteriore parità dopo i supplementari, passa la meglio piazzata in classifica e non si disputano i calci di rigore. Le semifinali invece andranno in scena il 17 e 18 maggio con ritorno il 21 e 22. La prima semifinale vedrà giocare la vincente tra il sesto e il settimo posto contro la terza, mentre la seconda vedrà contrapporsi la vincente dello scontro tra il quinto e l'ottavo posto contro la terza classificata. La finalissima invece si giocherà il 26 e il 29 maggio. Le semifinali e la finale si giocano con match di andata e ritorno: la terza classificata sfida la vincente tra sesta e settima, mentre la quarta classificata sfida la vincente tra quinta contro ottava. La squadra meglio classificata ha sempre diritto a giocare il ritorno in casa. Se semifinali e finale terminano in parità dopo le gare di ritorno: passa il turno la meglio piazzata in classifica, senza supplementari e rigori.

Michele Bufalino

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?