Teatro inclusivo a Pisa: al via i laboratori di "Il Nome della Compagnia"

La compagnia teatrale "Il Nome della Compagnia", composta da 40 attori di cui la metà con disabilità, inizia un laboratorio teatrale incentrato sull'utilizzo del corpo, il contatto, la musica e la diversità. L'esperienza è una preziosa testimonianza dell'inclusione e della libertà di esprimere la propria personalità. Ingresso gratuito.

Teatro inclusivo. Al via i laboratori

Teatro inclusivo. Al via i laboratori

Teatro inclusivo, la compagnia teatrale "Il Nome della Compagnia", composta da circa 40 attori di cui la metà composta da persone con disabilità, dà inizio al nuovo laboratorio teatrale che vede come punto focale l’utilizzo del corpo, il contatto, la musica e l’esaltazione della diversità. Le porte del laboratorio aprono nuovamente domani dalle 18 alle 20 alla Stazione Leopolda di Pisa. A seguito del debutto dello spettacolo “Solipsismo” al teatro Moderno di Pisa e le due repliche, avvenute rispettivamente a villa Bertelli di Forte dei Marmi e la Fortezza Vecchia di Livorno, la compagnia teatrale “Il Nome della Compagnia”, che vede come regista Lamberto Giannini insieme ad Irene Morini e come aiuto regista l’attrice Valentina Pardini, affonda le sue radici nel 2019 quando l’associazione Aipd Pisa contatta Giannini per l’inizio di una nuova esperienza teatrale insieme.

"L’esperienza del laboratorio teatrale della compagnia “Il Nome della Compagnia” – dichiara l’assessore del Comune di Pisa con delega alla disabilità Giulia Gambini – rappresenta una preziosa testimonianza della capacità inclusiva realizzata attraverso la forma espressiva teatrale che consente una piena integrazione tra persone normodotate e persone con disabilità. Grazie all’arte, ed in questo caso grazie al teatro, è possibile valorizzare e dare massimo sviluppo alle potenzialità, competenze e caratteristiche individuali, attraverso un percorso condiviso che consente a ciascuno di esprimere la propria personalità liberamente. Ringraziamo l’associazione". L’ingresso sarà gratuito e aperto a chiunque, non è richiesta alcuna competenza teatrale.