Quotidiano Nazionale logo
14 mag 2022

Rinasce "Castello in fiore"

Riparte il festival del florovivaismo di Vicopisano. Il sindaco Ferrucci: "Il borgo festeggia le sue bellezze"

La presentazione di ’Vicopisano Castello in Fiore’ che animerà il borgo medievale di Vicopisano durante questo fine settimana
La presentazione di ’Vicopisano Castello in Fiore’ che animerà il borgo medievale di Vicopisano durante questo fine settimana
La presentazione di ’Vicopisano Castello in Fiore’ che animerà il borgo medievale di Vicopisano durante questo fine settimana

Come la fenice, Vicopisano rinasce dalle ceneri della pandemia riappropiandosi del tradizionale festival Vicopisano Castello in Fiore, giunto alla decima edizione, che animerà il borgo medievale oggi e domani (dalle 9 fino a sera). L’iniziativa è stata presentata ieri sul Camminamento della Rocca del Brunelleschi adorno di rose di ogni genere e colore. Nel borgo Bandiera Arancione del turismo saranno presenti oltre 180 tra vivaisti, artigiani e produttori locali, in una festa all’insegna della qualità, benessere e tutela dell’ambiente. Contestualmente tra i vicoli medievali saranno fruibili al pubblico gratuitamente oltre 30 eventi e una novità assoluta: l’appuntamento con ‘Fiori d’Arancio’ a Palazzo Pretorio dedicato al wedding e ai futuri sposi. Aperti anche i monumenti storici: Torre dell’Orologio, Rocca del Brunelleschi, Torre e Camminamento del Soccorso. Per informazioni sugli orari e i costi consultare il sito www.vicopisanoturismo.it. Nel programma (disponibile su www.comune.vicopisano.pi.it e sulle pagine social) camminate, trekking sui Monti pisani con raccolta di rifiuti, iniziative per bambini, visite guidate, concerti, mostre e molto altro.

"Dopo due anni di stop a causa della pandemia – dichiara il sindaco Matteo Ferrucci –, è stato possibile organizzare Castello in Fiore, grazie all’impegno e alla creatività collettiva dell’amministrazione comunale e delle sue strutture con l’aiuto di una vasta rete di associazioni del territorio. Un ringraziamento particolare va alla responsabile dell’ufficio cultura e turismo, Simona Morani, e al responsabile del Suap, Franco Pacini, e al contributo essenziale datoci dalla Banca Popolare di Lajatico".

Un appuntamento che negli anni pre-Covid ha attirato migliaia di visitatori nel borgo. "Anno dopo anno – ricorda il vicesindaco Andrea Taccola – la manifestazione si è arricchita di espositori, eventi e di visitatori ed è diventata la fiera che conosciamo oggi e che accenderà i colori e i profumi questo fine settimana". "Ci tengo a sottolineare – conclude l’assessora al Turismo, Fabiola Franchi – il supporto fondamentale delle associazioni anche per ornare il camminamento del Soccorso con le rose. Il tutto è stato possibile grazie all’associazione Festa Medievale che ha donato i fiori e ai Vivai Palandri. Il ricavato delle offerte di chi vorrà adottare una pianta quest’anno sarà devoluto interamente al progetto di accoglienza dei profughi ucraini che l’amministrazione porta avanti dallo scoppio della guerra".

Ilaria Vallerini

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?