Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
9 set 2015

"Pisa Violenta", la web serie. Così la cronaca (nera) diventa film

Viaggio a puntate nella criminalità dei quartieri. Scatta il casting

9 set 2015
featured image
featured image

Pisa, 10 settembre 2015 - Il lato oscuro dei quartieri di Pisa. La notte, i sottopassi, le panchine, le strade abbandonate e solitarie dei dintorni. Un protagonista – giovane e disadattato - che vive la malavita di una città di provincia, abita in un retone fatiscente sul viale d’Annunzio. Cerca potere, fama. Un posto tra i ‘cani randagi’ della criminalità locale. Lo stile è quello del ‘poliziottesco’ all’italiana degli anni Settanta. L’ironia non manca. Anche il trailer c’è già, mentre tra qualche settimana sarà girata la puntata pilota. E tra dieci giorni esatti scatterà il casting. ‘Pisa violenta’: è questo il titolo della web serie che racconterà il substrato criminale di Pisa, attingendo dal reale, dalla cronaca con una buona dose di fantasia. L’idea è di un gruppo di giovani appassionati di cinema che hanno deciso di proporsi come produzione indipendente, mettendo Pisa al centro della macchina da presa. Matteo Mariotti, regista, originario di Bientina, il cascinese Luca Salvatori, direttore della fotografia, e Niccolò Freggia, pisano, che sarà l’attore principale. Un’idea nata nell’estate del 2014 e messa nero su bianco nelle pause delle riprese de «Il giocatore invisibile» di Stefano Alpini. Una ‘squadra’ alla quale si sono poi aggiunti Domenico Zazzarà (aiuto regista e montatore), Maria Serena Borghini e Francesca Orsini, che sarà l’attrice protagonista. Iolanda Di Renzo, classe 1985, è il direttore di produzione, ruolo già ricoperto per «Fino a qui tutto bene» di Roan Johnson – girato anch’esso a Pisa e vincitore del premio del pubblico al Festival del cinema di Roma -, film cui è seguito «Short Skin» di Duccio Chiarini nel quale Iolanda si è invece cimentata come location manager. Nel cast anche un altro attore pisano, Paolo Giommarelli: sarà un malavitoso con un conto in sospeso con il protagonista.

«Per la puntata pilota – spiega Iolanda Di Renzo - gireremo per lo più nella casa del protagonista, ovvero il retone, ma anche in bar, tabacchi e strade di periferia. Si riderà, non ci sarà solo la violenza allo stato puro. Persino il protagonista avrà una sorta di dolcezza d’animo che andrà oltre la sua vita ai limiti».

L’appuntamento con i provini è fissato per sabato 19, al mattino, presso il Cinema Caffè Lanteri in via San Michele degli Scalzi. Nello specifico si cercano uomini dai 30 ai 50 anni e ragazze dai 20 ai 35. Una volta girato il pilot la web serie andrà in cerca di finanziamenti per realizzare la prima stagione che conta almeno 5/6 puntate. «Per la puntata pilota – precisa la produzione - non sarà prevista una retribuzione, ma gli attori che verranno scelti, saranno automaticamente riconfermati per l’intera stagione della web serie, una volta ottenuti i finanziamenti». E’ richiesta la disponibilità di quattro giorni, ancora da stabilire, tra l’ultima settimana di settembre e la prima settimana di ottobre. Per chi fosse interessato, inviare una mail a [email protected]

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?