"Molto bene la doppia festa per Capodanno"

Il doppio festeggiamento di Capodanno a Pisa ha regalato una movida alternativa ai giovani, incrementando i flussi economici per le attività commerciali. Grazie al lavoro dell'amministrazione comunale, è stato possibile sponsorizzare i giovani artisti locali con concerti di artisti di blasone nazionale.

"Molto bene la doppia festa per Capodanno"
"Molto bene la doppia festa per Capodanno"

"Il doppio festeggiamento di Capodanno ha permesso di regalare a Pisa e alla sua fascia più giovane una movida alternativa, rispetto alla classica frequentazione delle piazze". Lo afferma il vicecapogruppo di Pisa al centro, Lorenzo Vouk (foto) commentando le serate del 30, con il contest per i giovani artisti della città, e del 31 con lo show di Fabri Fibra, Albertino e- Ricky Le Roy. Secondo il consigliere, infatti, "un altro aspetto positivo è quello che riguarda le attività commerciali in quanto il contest ha permesso di portare in città un gran numero di persone, permettendo alle attività del centro storico di poter incrementare il proprio flusso economico su una data che non porta con sé una festività classica". Per questo, aggiunge Vouk, "da qui bisogna partire, sulla falsariga della notte dello sport fatta per la prima volta in città nelle scorse settimane con l’obiettivo di portare eventi che sponsorizzino i giovani artisti del territorio collegati a concerti con artisti di blasone nazionale all’altezza della città per regalare una grande soddisfazione a chi è alle prime esperienze nell’ambito artistico, ma anche per incrementare i flussi economici per le attività pisane". "Se questo raddoppio di festeggiamenti - conclude il vicecapogruppo di Pisa al centro - ha trovato realizzazione è grazie al lavoro di tutta l’amministrazione comunale ed all’impegno degli assessori alle politiche giovanili, Frida Scarpa, e al turismo, Paolo Pesciatini, da sempre aperti all’ascolto e in prima linea nel creare queste iniziative per la nostra cittadinanza. Infine, un grazie agli uffici che hanno lavorato e dato il loro contributo per questa realizzazione di eventi".